EDITORIALE Letto 1332  |    Stampa articolo

I fatti più importanti del 2021. I morti per covid, le fake news, la sanità, la viabilità, i rimpasti di giunta

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook


Di seguito riportiamo le notizie più importanti, secondo il nostro punto di vista, pubblicate su questa testata giornalistica nell’anno che sta per concludersi.
Gennaio; aperto e presentato alla comunità, tra tante polemiche, il palasport. Nei giorni scorsi si è provveduto all’accatastamento, a breve sarà utilizzabile per eventi sportivi e non. Crescono i contagi, la regione decide per la Dad. La città è incredula per l’improvvisa scomparsa del farmacista Paolo Siciliano. La raccolta differenziata raggiunge l’ottimo dato del 75%.
Febbraio; suscita polemiche l’affermazione “qui se ne sono andati tutti specialmente chi è rimasto” del poeta e scrittore nonché cittadino onorario di Acri, Franco Arminio che dopo qualche giorno in esclusiva ad Acri in rete spiega il significato della frase.
Il Covid fa ancora vittime, alla fine saranno 9. L’ospedale è al centro, ancora una volta, di dibattiti e polemiche accese tra le varie forze politiche. Oggi non è cambiato granchè.
Iacucci
è confermato presidente della Provincia di Cosenza ma tra qualche settimana sarà eletto il nuovo.
Marzo; l’Istat certifica la diminuzione dei residenti che oggi sono 19900. Viene inaugurato il Museo del risorgimento curato dal prof. Giuseppe Scaramuzzo.
Un viaggio interessante in un periodo importante della nostra storia. La Regione conferma i fondi per il rifacimento delle reti idriche. Speriamo che la gara d’appalto si faccia presto.
Aprile; dopo 15 anni i lavori della Sibari-Sila sono fermi. Noi ce ne occupiamo spesso con interviste e reportage, intervengono anche parlamentari del M5S mentre la Provincia annuncia una nuova gara di appalto per la prossima primavera. Vedremo.
Siamo nel cuore delle somministrazioni dei vaccini, purtroppo anche Acri è interessata da fake news e bufale a causa di media e blog sprovveduti, incauti e superficiali che pur di pubblicare per primi la notizia non la verificano.
Una pessima figura per gli autori. Cittadini impauriti, disorientati e incazzati.
L’Asp pubblica il nuovo atto aziendale e per il Beato Angelo cambia poco. Ad oggi molti servizi sono inattivi e manca il primario di medicina. Primi movimenti politici in vista delle comunali del 2022. Sposato è il commissario di Fi.
Maggio; il Covid mette in ginocchio il commercio locale, l’assessore alle attività produttive fa poco o nulla, si riunisce il consiglio comunale che approva un ordine del giorno.
Giugno; l’area pedonale sta per cambiare volto. Previste installazioni in corso Pertini e piazza Matteotti, nei prossimi giorni se ne saprà di più. L’assessore Cavallotti viene sfiduciato dal sindaco Capalbo.
Dopo aver incassato una serie di rifiuti, il primo cittadino lo sostituisce con Anna Cecilia Miele a cui affida le deleghe della pubblica istruzione e delle politiche giovanili.
Dopo sei mesi non ci risulta che il neo assessore, di certo non vicino alle posizioni politiche del sindaco e della coalizione di centro sinistra, abbia prodotto cose rilevanti. Tutt’altro, eppure ci sarebbe molto da fare.
Luglio; un gruppo di persone rileva il titolo calcistico del Belvedere. Nasce l’Asd Città di Acri che militerà in Eccellenza con la guida tecnica di Pacino e la presidenza di Stumpo.
Agosto; dopo quasi 15 anni viene aperta al traffico la galleria Chianette lunga circa 900 metri. Nel cuore della Sila Greca, località Filicuzzi, si tiene il Siluna Festival con dibattiti, concerti, mostre, libri. Bravo Giacinto Le Pera.
L’Asp decide di rimuovere Cozzolino da direttore sanitario del Beato Angelo.
La regione elargisce 500mila euro per la ristrutturazione degli immobili comunali di via Padula. Oggi, però, non conosciamo le intenzioni dell’amministrazione comunale.
Ottobre; si vota per le regionali. Cinque i candidati acresi, Pancaro, Pastore, Intrieri, Iaquinta e Tenuta che risulterà essere il più votato. Il Pd è il primo partito a seguire Fi. L’Asd Città di Acri decide di esonerare Pacino, al suo posto Pascuzzo.
Novembre; così come accaduto in occasione dell’ecodistretto Acri in rete pubblica in anteprima e in esclusiva il progetto del parco eolico di località Crista.
Il consiglio comunale decide di rinviare ogni decisione in attesa dei chiarimenti di Enel Green Power. Riapre il reparto Covid con 16 posti.
Dicembre; Alessandro Crocco viene eletto nei Com.It.Es americani, causa caduta massi ancora una volta il comune è costretto a chiudere la strada Acri-La Mucone.
L’area ha urgente bisogno di interventi definitivi. In vista delle comunali del prossimo anno, nasce il Movimento Acri.0 costituito da persone di diversa estrazione politica e della società civile.
Sarà in campo contro l’attuale sindaco Capalbo. Palumbo (Fratelli d’Italia), è eletto consigliere provinciale, resta fuori l’uscente Sposato (Pd).
Anche il 2021 certifica i numeri positivi di Acri in rete e della pagina facebook che ha raggiunto i 13mila followers.
Cogliamo l’occasione per formulare ai nostri numerosi lettori ed ai loro familiari un sereno e prospero 2022 anno in cui la testata giornalistica Acri in rete taglierà il traguardo dei cinque anni.
L’editore Gianluca Garotto, il direttore responsabile Roberto Saporito, la redazione.

PUBBLICATO 30/12/2021 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1730  
Comunali 2022. La campagna elettorale di Capalbo tra inquisiti e incarichi
Dopo la presentazione dei candidati a Sindaco e delle liste, abbiamo assunto l’impegno come coalizione (Movimento Cinque Stelle e Sinistra Italiana) in appoggio del candidato a Sindaco Avv. Angelo G. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 2873  
Comunali 2022. Capalbo ha perso un’altra occasione buona. Anzi due. Incarichi, imputati e candidature. Interrogazione al ministro dell’interno
“Pino Capalbo ha perso un’altra occasione, anzi due buone occasioni per dimostrare che anche ad Acri un’altra politica è possibile. La prima riguarda la mancata firma al patto per la legalità, impegno ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2623  
Droga, in manette il titolare di due bar
Proseguono, senza sosta, i servizi di prevenzione predisposti dalla Compagnia Carabinieri di Rende finalizzati al controllo del territorio e alla repressione dei fenomeni criminosi. ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 866  
Quando il sole della cultura vola basso, i nani hanno l'aspetto di giganti
L’aforisma dello scrittore Karl Kraus, preso in prestito come titolo per questo articolo, dà l’avvio alla nostra considerazione sui recenti avvenimenti in ambito artistico e culturale. ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3348  
Nominati e sorteggiati gli scrutatori
Da poco è stato reso noto l’elenco degli scrutatori che parteciperanno alle operazioni elettorali per la tornata elettorale del 12 Giugno. Complice un sistema di nomina atto a incoraggiare pratic ...
Leggi tutto