OPINIONE Letto 1365  |    Stampa articolo

La politica dei sognatori

Foto © Acri In Rete
Simona Cozzetto
condividi su Facebook


Ritornare al proprio paese e respirare nuovamente i profumi dei ricordi, mi riporta all'infanzia, dove tutto sembra più sano e più vero. Inizi a sbirciare tra i vicoli dei tempi antichi, e di tanto in tanto incontri qualcuno che saluti educatamente e che sta lì da sempre. Ritorni per rigenerarti, recuperare ogni profumo e gustare ogni singolo sapore che emerge delicatamente. Quando inizi a viaggiare, ogni singolo passo prende forma in base al posto dove vivi, ma le radici sono sempre così salde, in una terra impreziosita da mille ricordi e da affetti vissuti dal vero. Poi, inizi a sbirciare e ad ascoltare ogni singolo individuo che racconta il proprio mondo, in un paese dove la speranza è una forma che forse ci salva da ogni mistero. Poi, ti ritrovi ad ascoltare nuove forme di ripristino di un paese, dove avrebbe bisogno di più fiducia e di più consapevolezza per affrontare nuovi orizzonti politici, in un periodo dove la speranza per cambiare alcuni meccanismi, si rallenta e fa' fatica a farsi spazio tra ogni singolo individuo. La politica dei sognatori non è per tutti, è una politica che crede ancora che qualcosa possa salvarsi, è una politica che và oltre alcuni meccanismi, che va oltre false promesse. Il proprio territorio ha bisogno di persone che crede realmente ai cambiamenti veritieri e fisici, che accadono seriamente e che vengono vissuti veracemente. Scappi per non vedere la totale distruzione, ma quando ritorni, non può esserti indifferente ciò che ascolti e vedi, vorresti essere sempre lì a fare da giudice, ogni qual volta si scelgono persone poche preparate per il ripristino di una strada o di un borgo, per sistemare e completare strutture morte, per aiutare seriamente il proprio territorio a fare emergere chi si ostina a portare avanti in maniera sana e pulita, tutti quei progetti Comunali e non, per far si che il proprio paese o Città, possa dimostrare la propria bellezza territoriale. Non sono solo una sognatrice, ma sono anche una persona che vuole credere che qualcosa può cambiare e migliorare, sono una che vorrebbe che il proprio territorio finalmente facesse emergere la propria bellezza, aumentando l'autostima di chi vuole migliorarsi e vuole migliorare ciò che ha intorno e che crea lavoro, facendo diminuire la totale migrazione verso il mondo intero. La politica dei sognatori deve appartenere a chi vuole credere che dalle piccole cose possono nascere speranze, speranza lavorativa, creativa e vera.

PUBBLICATO 21/02/2022 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 873  
Comune. Bando per le assegnazioni dei posteggi nella fiera di Sant’Angelo d’Acri
L’Amministrazione comunale di Acri, in occasione della festa patronale programmata nella giornata del 30 ottobre 2022, ha deciso di svolgere la Fiera Locale da ubicare lungo le strade ...
Leggi tutto

CULTURA  |  LETTO 316  
La Basilicata e la Calabria Bizantina insieme nella riscoperta delle radici
La Basilicata e la Calabria "Bizantina" insieme nella riscoperta delle "Radici" autoctone di molti paesi del Vulture, da Melfi a Ripacandida, Rapolla, Venosa, Lavello, Genzano di Lucania. ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1298  
Scuola dell'inclusione, celiachia e pagliacci stipendiati
Sono mamma di una bambina celiaca e mi rendo portavoce di tante altre madri della provincia di Cosenza e delle loro testimonianze. Il succo dei discorsi di tutte è questo: medici che non curano, inseg ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2131  
Comune. L’amministrazione comunale cerca tre esperti per il nucleo di valutazione
L’amministrazione comunale cerca tre esperti esterni per il Nucleo di valutazione, ovvero esperti di tecniche di valutazione delle risorse umane ed esperti in materie giuridiche ed amministrative. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 973  
Le “non” delucidazioni dell’amministrazione comunale in merito alla contaminazione della sorgente V finestra
Dispiace dover constatare come l’amministrazione Capalbo appena riconfermata abbia perso una buona occasione per dimostrare, non solo a parole ma anche nei fatti, un cambio di passo rispetto ...
Leggi tutto