COMUNICATO STAMPA Letto 2403  |    Stampa articolo

Andare lontano per restare vicino ai bisogni educativi

Foto © Acri In Rete
IPSIA- ITI Acri
condividi su Facebook


Il 15 luglio scorso  è iniziato il progetto Erasmus EDA - Formazione Docenti a Siviglia, promosso da EUROFORM RFS. Al Progetto, della durata di 10 giorni, ha aderito l’IPSIA-ITI Acri unitamente a Istituti superiori di Napoli, Cassano e Cosenza.
I docenti partecipanti sono i prof. Loris Manes e Vincenzo Dolce, e le professoresse Bianca Giorno, Maria Carla D'Agostino, Mariarita Iaconetti.
ICT for teaching  ricalca fedelmente quanto previsto nel Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto in merito alla Vision e alla Mission che la nostra Scuola assume rispetto al contesto culturale e territoriale in cui opera. Formare a più livelli i docenti, non solo sul piano specialistico didattico-disciplinare, ma soprattutto a livello empatico e relazionale è una fondamentale risorsa cui attingere per soddisfare le esigenze dei nostri studenti, sia giovani che adulti. L' IPSIA-ITI conferma di essere scuola altamente inclusiva poiché valorizza la socializzazione; e si mostra attenta alla dispersione scolastica in quanto lavora in sinergia con i bisogni del territorio." - ha sottolineato la Dirigente Franca Tortorella che ha fortemente voluto tale percorso formativo.
Argomento centrale delle lezioni, svoltesi a Siviglia con la docente formatrice Rosario Bosch Rodriguez, è stato sottolineare l'importanza del legame della scuola con il territorio e dell'inserimento sociale degli alunni svantaggiati. Fra le indicazioni più preziose vi è quella di evidenziare ancora una volta che non esistano alunni difficili ma solo percorsi, anche personalizzati, da intraprendere insieme.  Dare fiducia all'altro, far sì che gli studenti si sentano accolti nelle loro unicità, genera esperienze formative formidabili.  
Nel corso di formazione un rilievo importante hanno avuto l'educazione permanente e la precarietà delle conoscenze in età adulta che richiedono continua manutenzione. Fra i temi trattati anche  le metodologie partecipative e le metodologie per l’educazione permanente che rendano  più fruibile l'apprendimento degli adulti.
Nel corso del soggiorno a Siviglia non sono  mancati per i docenti dei vari Istituti momenti di discussione, confronto e svago con visite guidate presso il Real Alcázar, residenza dei membri della famiglia reale spagnola, e  la Cattedrale di Siviglia.


PUBBLICATO 23/07/2022 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 217  
La notte nazionale del Liceo Classico
Torna l’appuntamento con la Notte nazionale del Liceo Classico. Anche.... ...
Leggi tutto

EDITORIALE  |  LETTO 620  
Ospedale. A chi credere? Chi sarà il prossimo?
Sono, oramai, quattordici anni che sull’ospedale Beato Angelo, inevitabilmente oggetto di scontro politico tra le varie fazioni, si sprecano annunci, promesse, progetti. Ieri è toccato al consigliere ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 529  
Ancora un successo per le alunne e gli alunni dell’I.C. B.F.M. Greco
Nell’ambito del progetto “Pretendiamo legalità” promosso dalla Polizia di Stato, il video realizzato dalla classe 1°A della scuola secondaria di I Grado, con il supporto delle docenti Palumbo Immacola ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1113  
Molinaro: la rivincita dell’ospedale di Acri. Gli interventi sanitari e organizzativi in programma
Insieme ad  Antonio Bifano Segretario  CONF.A.I.L -Sanità Calabria, abbiamo incontrato il Direttore Generale Antonello Graziano e il Direttore Sanitario Martino Rizzo dell’Asp di Cosenza (vedi foto) i ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1003  
Corruzione elettorale. "Archiviata una vicenda assurda. Anime nere hanno cercato di delegittimarmi politicamente e colpirmi sul personale"
Il sindaco Pino Capalbo e il suo legale Mattia Caruso hanno convocato i giornalisti nella sala giunta del Municipio. La conferenza stampa, alla fine rivelatasi un incontro aperto a tutti, semplici cit ...
Leggi tutto