OPINIONE Letto 881  |    Stampa articolo

L'armonia dei versi

Foto © Acri In Rete
Franco Bifano
condividi su Facebook


Angelo Canino, il mio amico poeta che conosco da una vita, probabilmente non finirà mai di stupirmi. L’altro giorno, dopo una fugace telefonata giusto per chiedermi dove fossi, me lo sono ritrovato davanti con in mano un pacco, come uno dei Re Magi arrivato inspiegabilmente in anticipo. Neanche il tempo di chiedere cosa contenesse che subito lo ha aperto facendomi dono del suo nuovo libro.
Quello che mi ritrovo nelle mani è il suo undicesimo libro, un’altra autentica perla. È uscito da pochi giorni eppure la poesia “Parrani i muri”, che dà il titolo al libro, è già stata premiata. Come tutti i poeti, non nasconde un animo sensibile che anzi rende manifesto proprio attraverso i suoi versi. Le sue poesie però hanno un fascino particolare perché portano il calore e la ricchezza della lingua dialettale.
A volte ho la sensazione che le stesse siano il palcoscenico di una sorta di teatro dialettale, nel quale il vero protagonista è il pubblico che viene prima  catturato dai ricordi, per poi sciogliersi  nelle emozioni. 
Angelo ha una connessione profonda con la nostra terra. Mi ricorda quelle sorgenti profonde dalle quali sgorga un’acqua limpidissima e fresca in tutte le stagioni, d’inverno come d’estate. Una fonte inesauribile di versi e di poesie.
Il custode di un patrimonio linguistico che rischia di andare perduto.  Di poesie, ad oggi, ne ha scritte oltre cinquecento. In casa conserva più di seicento cinquanta premi tra coppe targhe ed attestati che ha ricevuto da tutta la penisola e anche oltre.
I riconoscimenti che lo gratificano molto sono quelli alla carriera. Ne ha ricevuto sette in varie Regioni.
Anche se non lo lascia trasparire, il fatto di non aver avuto questo premio nella sua città è un motivo di rammarico.
Tuttavia, prima o poi, anche questo tassello dovrà essere incastonato per contribuire a riempire un mosaico straordinario fatto di talento, tenacia e passione.
P.S. Secondo Roberto CeratiSe un amico vi regala un libro è veramente un amico”. Il nuovo libro di poesie dialettali di Angelo potrebbe essere un apprezzato regalo di Natale. Pensateci.

PUBBLICATO 17/12/2023 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 532  
Primo Festival nazionale del dialogo filosofico, fra i partecipanti due Istituti calabresi
Portare il dialogo filosofico all’attenzione di tutto il territorio nazionale, partendo dalla scuola dell’infanzia fino agli istituti superiori, è la sfida lanciata da due istituti ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 919  
Il Lions Club Acri mette in scena la seconda edizione del Processo Simulato
Il Lions Club Acri sotto la guida del Presidente Avv. Raffaela Bruno, ha voluto, nella “Settimana della Legalità Lions” mettere in scena la II^ edizione "UN PROCESSO SIMULATO ...
Leggi tutto

LETTERE ALLA REDAZIONE  |  LETTO 1361  
La “buona sanità” della chirurgia Falcone
Da una nostra lettrice, riceviamo e pubblichiamo. Sono ormai ben noti lo spessore professionale e le doti umane di Bruno Nardo, professore universitario, luminare della chirurgia ma ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1336  
Far West
Li hanno abbattuti a colpi di smerigliatrice angolare, presi a sassate, a martellate, a fucilate, a colpi di pistola, incendiati, posti sotto sequestro e dissequestrati, coperti con i sacchi della spa ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 930  
La notte europea dei Musei, un successo di pubblico e di esibizioni
La notte europea dei Musei, un successo di pubblico e di esibizioni. Le bellezze artistiche e storiche dei nostri musei accompagnati da musica e poesia. Un viaggio dentro la cultura ...
Leggi tutto