POLITICA Letto 4878  |    Stampa articolo

Convocato per giorno 12 il consiglio comunale: opposizioni sul piede di guerra e Fabbricatore nuovamente verso le dimissioni

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook


Già dall’atto della sua convocazione il prossimo consiglio comunale, calendarizzato per giorno 12 Ottobre,  aveva creato notevoli malumori e rimostranze  da parte delle opposizioni e provenienti, in particolare, dal gruppo composto dai consiglieri Viteritti e Cavallotti, il movimento Acri Democratica. Gli strali dei due ex consiglieri di maggioranza, fatti trapelare nelle scorse ore alla stampa,  risultano indirizzati principalmente contro il modus operandi con il quale l’assise cittadina è stata convocata dato che, prevedendo un unico punto all’ordine del giorno (capitolato speciale servizio riscossione) non avrebbe,  per l’ennesima volta, tenuto conto delle reali esigenze della città.
A partire proprio dal fenomeno imperante del randagismo, a riguardo del quale, gli stessi Viteritti e Cavallotti, anche alla luce delle diverse iniziative da parte dei cittadini sul tema come la petizione di circa 200 firme presentata il 30 Settembre, avevano richiesto in commissione l’inserimento di uno specifico ordine del giorno nel civico consesso.
Come se non bastassero le molte criticità politiche sollevate dalle minoranze  alle quali per ora il Sindaco e i suoi sembrano voler soprassedere, nelle ultime ore hanno iniziato a circolare rumors, sembrerebbe non del tutto infondati, sul fatto che l’appena riconfermato presidente del consiglio Cosimo Fabbricatore starebbe nuovamente per presentare le dimissioni per fare posto, sullo scranno di garanzia dell’assise cittadina, al consigliere Roselli.
Se confermato, tale scenario, riporterebbe Fabbricatore ad occupare il suo scranno consiliare dal quale vedremo se accorderà nuovamente la fiducia a questa Amministrazione, oggi più che mai, chiamata a navigare acque tempestose e che non sembra ormai più capace, se mai lo fosse stata, in grado di garantire ad una città alle prese con molte emergenze, quella efficacia amministrativa che meriterebbe.

PUBBLICATO 11/10/2016 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 542  
Manganelli e Polizia violenta svuotano la Democrazia, la Repressione del Dissenso Uccide la Libertà
Quando le manifestazioni sono pacifiche anche se si esprime dissenso NON si manganellano gli studenti per impedirgli di manifestare, se accade è già asfissia illiberale. La libertà è la cifra distint ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 5455  
Acri. Sotto sequestro area di 5000 metri quadri. Denunciato il proprietario per gestione illecita di rifiuti e scarichi di reflui non autorizzati
Si comunica quanto segue, nel rispetto dei diritti dell’indagato da ritenersi presunto innocente in considerazione dell’attuale fase del procedimento fino ad un definitivo accertamento ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 343  
Quando la musica incontra la solidarietà
La Hello Music Academy di Acri e la Polimnia di Cosenza a sostegno della CTNNB1. Si preannuncia un concerto unico ed emozionante quello di giovedì 29 febbraio 2024 a Palazzo Sanseverino ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 602  
Verso le Europee. Nel 2019 l’exploit del M5S
In Italia si voterà il 9 giugno per eleggere 76 europarlamentari. Nel 2019 nel Comune di Acri risultò essere il primo partito il M5S con 2689 preferenze (39,3%), a seguire Pd 1506 (22,0%), Lega 1166 ( ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 482  
Sognare non costa nulla
Sabato scorso, a Mirto, il Città di Acri Calcio a cinque ha conquistato una preziosa vittoria (con due goal di Rovito, uno di Rengifo e Riconosciuto)  che ha consentito al gruppo, di arrivare al verti ...
Leggi tutto