POLITICA Letto 3980  |    Stampa articolo

Verso il referendum. Minniti: se vince il si vince anche la Calabria

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
condividi su Facebook


Qui, ad Acri, ci vengo sempre con piacere, ho partecipato a tante iniziative, ho molti amici ed è risaputo che è una città che dal punto di vista politico ha sempre vissuto gli eventi in modo passionale e partecipato.”
Marco Minniti, sottosegretario del Governo Renzi nonché responsabile della sicurezza dello Stato, è ad Acri per una manifestazione a favore del sì al referendum del quattro dicembre, organizzata dal Pd. Parla per una buona mezz’ora e strappa applausi in più di un’occasione.
Si tratta,dice, di un appuntamento importante, di una sfida vitale per il nostro Paese, votare sì significa cambiamento radicale anche per il Mezzogiorno e per la Calabria. Un Paese federale porterebbe vantaggi anche alla nostra Regione, sia in termini di investimenti  che di completamento delle tante opere visto che la burocrazia sarà più snella e le istituzioni più efficienti.” Ed aggiunge: sento parlare di riforme da quando avevo i capelli (applausi e risate), sono trascorsi venti anni, nessuna è andata mai in porto, non possiamo perdere quest’altra occasione.”
Ed ancora:  “chi parla di attentato alla democrazia ed alla Costituzione, non ha letto i contenuti della riforma.
La prima parte della Costituzione non si tocca né tantomeno si danno più poteri ad un uomo solo, piuttosto si vogliono  ridurre i costi della politica, sopprimere enti inutili, evitare contenziosi tra Stato e Regioni e ridurre i mille parlamentari, un numero corposo che solo l’Italia possiede
.”
Sul ruolo del Pd, dice: “ho sempre pensato al Pd come ad un partito di cambiamento, riformista ma questo non è un referendum su una forza politica, su una persona o sul Governo ma è appuntamento storico per far diventare l’Italia un Paese governabile. E’ una riforma che arriva tardi e per questo che non c’è più tempo da perdere perché è in gioco il futuro dell’Italia. Sia L’Europa che l’America stanno apprezzando gli sforzi del Governo Renzi, ci sono segnali importanti di ripresa, anche al Sud, e questa riforma non può che migliorare questo stato di cose.”
Poi una stilettata agli avversari: “sono uniti solo dal fatto di votare no ma non hanno un progetto per il Paese e se immagino loro al Governo mi vengono i brividi.
Quando gli facciamo notare che anche nel Pd vi sono sostenitori del no, Minniti risponde con un sorriso beffardo: “fortunatamente qui in Calabria sono pochissimi.”  Ne approfittiamo e gli chiediamo dello stato di salute del Pd calabrese: “dopo il referendum ci sarà la stagione congressuale, noi siamo contemporaneamente un partito di Governo nazionale e di Governo regionale ed è chiaro che al Pd viene chiesto molto e noi dobbiamo dare molto, ad iniziare dal referendum.
Non veniamo da risultati politici eccellenti, c’è molto da lavorare ma il Pd deve mettersi in testa che il partito trascinatore del centro sinistra
.”
Hanno dato il loro contributo all’iniziativa, Mimmo Bevacqua, consigliere regionale, Pino Capalbo, consigliere provinciale, Carmine Le Pera, segretario locale, Titty Scorza, del coordinamento provinciale Bastaunsì zonadem, Maria Grazia Bevacqua, del coordinamento locale Bastaunsì zona dem Acri.   

PUBBLICATO 23/10/2016 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 344  
In testa alla classifica
Domani la squadra del  Città di Acri, ritorna a giocare sul  parquet del  nuovo PalaSport da capolista.  Aver conquistato il vertice delle classifica ha galvanizzato la squadra ed elettrizzato l’ambie ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 812  
Processo Acheruntia alle battute finali
Nei giorni scorsi si è tenuta l’ennesima udienza al Tribunale di Cosenza in composizione collegiale (presidente Branda) del processo scaturito dall’inchiesta “Acheruntia” ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 611  
Manganelli e Polizia violenta svuotano la Democrazia, la Repressione del Dissenso Uccide la Libertà
Quando le manifestazioni sono pacifiche anche se si esprime dissenso NON si manganellano gli studenti per impedirgli di manifestare, se accade è già asfissia illiberale. La libertà è la cifra distint ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 5612  
Acri. Sotto sequestro area di 5000 metri quadri. Denunciato il proprietario per gestione illecita di rifiuti e scarichi di reflui non autorizzati
Si comunica quanto segue, nel rispetto dei diritti dell’indagato da ritenersi presunto innocente in considerazione dell’attuale fase del procedimento fino ad un definitivo accertamento ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 367  
Quando la musica incontra la solidarietà
La Hello Music Academy di Acri e la Polimnia di Cosenza a sostegno della CTNNB1. Si preannuncia un concerto unico ed emozionante quello di giovedì 29 febbraio 2024 a Palazzo Sanseverino ...
Leggi tutto