OPINIONE Letto 2641  |    Stampa articolo

Risvolti “umani” e risvolti politici se al referendum del 4 dicembre vince il Si o il No

Foto © Acri In Rete
Francesco Foggia
condividi su Facebook
Prendo spunto dall’ultima riflessione di Leonardo Marra (“A proposito di referendumclicca qui per leggerlo)  in merito all’appuntamento referendario del 4 dicembre 2016.  
Vorrei azzardare, nonostante quello che vanno dicendo i nostri giovani governanti (a cui si uniscono le voci di altri meno giovani parlamentari nazionali, regionali, provinciali ed i consiglieri di molte amministrazioni comunali) e ipotizzare cosa comporterebbe la vittoria del SI o del NO sui protagonisti che si sono contrapposti sulla riforma della Costituzione, messa a referendum popolare.
Se vincesse il SI c’è da supporre che i suoi sostenitori (a giudicare dalla loro immancabile presenza in tutte le reti TV, a qualsiasi ora, e dalla lena che mettono a convincere gli indecisi sulla validità della loro proposta) festeggerebbero come se “avessero fatto 6 al superenalotto” (sull’esempio di quel che fanno tutte le volte che risultano vincenti alle elezioni a cui partecipano ) e forse si preparerebbero ad epurare i “non allineati del PD” o i “nemici del SI” dal PD, e vendicarsi  sui cittadini che credono ed hanno voluto difendere il sistema democratico.
Se vincesse il NO c’è da supporre che i suoi sostenitori, dopo una pacata soddisfazione iniziale, si rimboccherebbero solo le maniche per far ritornare alla ragione i “renziani” e per contrastare i loro (inevitabili) “colpi di coda” per salvare il (loro) “salvabile” (ovvero, tornaconto “politico”) dalle sacrosante ragioni dei cosiddetti e benpensanti “gufi”

PUBBLICATO 28/11/2016 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 93  
Una rotonda sul mare...
Se c’è una un’espressione che negli ultimi sei anni abbiamo sentito ripetere fino allo sfinimento è certamente questa:“Siamo un Comune in dissesto”. Questa frase ha riempito la bocca di molti politic ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 154  
Rotary, Rita Coschignano è il nuovo presidente
Sabato pomeriggio, in in diretta zoom dalle ore 18,30, presso la sede del Rotary club di Acri, c’è stato il passaggio delle consegne tra il presidente dott. Paolo Caravetta e la professoressa Rita Cos ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 165  
Diamo a Cesare quel che è di Cesare
Ho letto l'articolo del signor Garotto e volevo fare direttamente i miei complimenti, non è come si dice un articolo portatore di belle e buone notizie ma il suo contenuto mette a nudo quello che è lo ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 374  
Essere
Termine filosofico ed empirico che ha preso spesso piede tra le svariate scelte.... ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1192  
Politica, l’opposizione incalza e boccia su tutti i fronti l'amministrazione Capalbo
Bocciatura per il sindaco Capalbo. Sia dal punto di vista politico che amministrativo. Arriva dai consiglieri di opposizione nel corso di una conferenza stampa trasmessa in diretta sulla nostra pagi ...
Leggi tutto