POLITICA Letto 4090  |    Stampa articolo

Iacucci ad Acri per incontrare gli amministratori dei centri albanesi e della valle del Crati

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook


Il candidato (unico) alla provincia di Cosenza, Franco Iacucci, ha incontrato, presso la sala Falcone, gli amministratori dei centri albanesi e della valle del Crati.
Presenti in sala alcuni sindaci e consiglieri comunali proventi da Rose, Luzzi, Bisignano, San Demetrio, Santa Sofia, iscritti e militanti Pd.
Del consiglio comunale di Acri erano presenti, Pino Capalbo, capogruppo Pd al Comune ed alla Provincia nonché candidato alle prossime elezioni provinciali, Maria Mascitti e Fabiana Fuscaldo ma anche Anna Vigliaturo, Udc, Natale Viteritti e Luigi Cavallotti, Movimento per Acri.
Iacucci, ha sottolineato l’importanza di rilanciare le Province, “punti di riferimento per tutti i Comuni ma soprattutto per quelli grandi, sempre più alle prese con grosse questioni che l’Ente Regione, spesso, non riesce a risolvere. La Provincia, ha detto ancora Iacucci, deve ritornare ad essere il collante tra Enti comunali e Regione, così come accaduto in passato e con ottimi risultati. Dobbiamo riprendere il dialogo, costante e continuo, bruscamente interrotto e porre massima attenzione alla viabilità ed all’edilizia scolastica. “Ridare linfa alle Province, ha detto Iacucci, significa dare più solidità alle autonomie locali.”
Da tutti gli intervenuti, è stata espressa soddisfazione per la candidatura di Iacucci, “che conosce bene l’Ente Provincia e, di conseguenza, l’intero territorio". Iacucci, è stato detto, inoltre, è anche l’uomo giusto per interloquire con la Regione visti gli ottimi rapporti con il Presidente Oliverio.
I Comuni, è stato sottolineato dai diversi intervenuti, stanno attraversando momenti difficili sia per la lenta ed ingarbugliata brocrazia regionale ma anche per la situazione di ambiguità in cui si ritrovano le Province che, ci si augura, possano ritornare ad essere quell’importante supporto per affrontare le tante emergenze. I consiglieri comunali locali Pd, invece, hanno stimolato Iacucci sulle due questioni che riguardano strettamente il territorio ma in un certo senso l’intero comprensorio, ovvero il completamento dei lavori della galleria e del viadotto sulla statale 660 Acri-Cosenza, iniziati nel 2006 ed oggi fermi.
Sebbene invitati, non hanno ritenuto opportuno partecipare all’incontro né il sindaco Tenuta né i consiglieri comunali di maggioranza.  

PUBBLICATO 20/01/2017 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

CRONACA  |  LETTO 1168  
Un anno fa la tragedia di Carnevale
Doveva essere un giorno di allegria, l’ultimo, trascorso con gli amici a..... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 459  
Il gruppo micologico ''sila greca'' vara un programma eccezionale
Dopo la pausa invernale il Gruppo Micologico Sila Greca riparte alla grande con un comitato direttivo che rivolge all’approvazione dell’imminente assemblea dei soci, un programma ricco di iniziative  ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 430  
Acri e la solidarieta’ senza latitudini
Le miglia percorse sono il segno di latitudini e di come sia vasta questa terra. Le miglia percorse non contano nulla, terra era, terra è ancora la stessa. Non esistono i confini, i perimetri sono ge ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 224  
Cosenza. Seconda edizione dell’ Amarcord calcistico fra squadre di prima categoria di tutta la provincia
Si concretizza l’Amarcord calcistico (2^ edizione) programmato dal Delegato della Commissione Cultura e Sport Mimmo Frammartino del Comune di Cosenza per l’ultima decade del mese di Maggio ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1494  
Ospedale, qualcosa si muove?
In attesa di conoscere i contenuti del nuovo atto aziendale, il Comitato "Uniti per.... ...
Leggi tutto