OPINIONE Letto 5830  |    Stampa articolo

Acri In Rete diventa testata giornalistica. Istituita la redazione e nominato il direttore responsabile

Foto © Acri In Rete
Redazione
Care lettrici, cari lettori, come saprete, con Decreto del Tribunale di Cosenza n° 1 del 28 gennaio 2017, Acri In Rete, è diventata una testata giornalistica. Ciò vuol dire, tra l’altro, che avrà gli stessi diritti/doveri di un giornale cartaceo.
E’ stata istituita una redazione e nominato un direttore responsabile nella persona di Roberto Saporito, 51 anni, laureato in scienze geologiche, giornalista-pubblicista dal 2004.
Un grande risultato dopo tredici anni di ininterrotta informazione. Acri In Rete, oggi Quotidiano on line, nasce nel 2004 da una felice intuizione del dott. Gianluca Garotto. Questo passo per noi deve e vuole essere un punto di partenza e non di arrivo. Tante sfide ancora ci attendono e vogliamo condividerle con voi.
Nel corso di questi anni, siete aumentati in modo considerevole, lo dimostrano i contatti quotidiani e gli attestati di stima che ci inviate. Speriamo di ricambiare con una informazione libera, obiettiva, equilibrata.
Il nostro obiettivo resta quello di informare con scrupolo e attenzione, senza pregiudizi e senza distinguere tra presunti amici e nemici, senza padroni e padrini.
Acri In Rete
è, ormai, punto di riferimento per residenti ma soprattutto per chi vive lontano da Acri e vuole seguire gli eventi che accadono in città.
Ma Acri In Rete, si occuperà anche di quello che succede nel resto della Provincia e della Regione. Nei mesi scorsi vi sarete accorti che è cambiata la grafica e sono aumentati i contenuti.
Continueremo a seguire con attenzione le vicende locali dalla politica alla cultura, dallo sport all’ambiente, dall’associazionismo alle istituzioni. Ci sarà spazio per le inchieste, l’approfondimento e le interviste.
In questo chiediamo anche la vostra collaborazione. Acri In Rete, infatti, continuerà ad ospitare le vostre riflessioni, i vostri interventi che, ci auguriamo, non siano solo critici ma anche propositivi. Di una cosa siamo certi: chi ha intenzione di insultare, offendere, denigrare o intraprendere battaglie personali con chicchessia, dovrà rivolgersi altrove, da noi non troverà posto.
Rappresenteremo tutti gli interessi legittimi della popolazione acrese, attraverso amore per la verità, rispetto umano, denuncia delle malefatte, libertà di confronto, credibilità e indipendenti nel giudizio.
Ci auguriamo anche di poter pubblicare più articoli possibili per tutelare e rilanciare, soprattutto all’esterno, l’immagine di una Città che non sta attraversando un periodo felice.
In questa sede vogliamo fare nostre alcune importanti parole che Papa Francesco ha rivolto, nello scorso mese di ottobre, ai giornalisti in occasione della Festa in loro onore.
Macinare grano e non zizzania, essere promotori di speranza e fiducia e non di odio, senza, tuttavia, tacere gli aspetti negativi, evitare di enfatizzare fatti e circostanze e soprattutto essere cronisti e non giudici.
Continuate a seguirci, anche sulla nostra pagina facebook, e scriveteci agli indirizzi che troverete tra i contatti.  

PUBBLICATO 20/02/2017





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 161  
Giornali scolatici. Anche quest’anno “Le ali della notizia” è tra i vincitori nazionali
Definito l’elenco delle scuole che si sono aggiudicate il riconoscimento dell’edizione 2020.... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 171  
Equilibrio tra medico e paziente
Precisiamo che il periodo nel quale versiamo non aiuta minimamente a ripristinare.... ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 462  
Iniziati i lavori della Ciclovia calabrese. Attraverserà anche Acri
Hanno avuto inizio nel tratto del Parco delle Serre i lavori per la Ciclovia dei Parchi.... ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 746  
Venerdì 5 Giugno disinfestazione sull'intero territorio comunale
Si porta a conoscenza della cittadinanza che sull'intero territorio comunale sarà effettuato il primo intervento di disinfestazione adulticida dalle ore 23.30 del 5 giugno 2020 ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 389  
Covid19. Sette giorni senza nuovi casi. E nessuno in terapia intensiva
Dopo molti giorni torniamo ad occuparci del Covid19. Quando decidemmo di interrompere la pubblicazione di notizie su questo argomento, scrivemmo che ce ne saremmo occupati solo in caso di grosse novit ...
Leggi tutto