POLITICA Letto 4937  |    Stampa articolo

Si scrive centristi per l’europa, si legge ex udc

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
condividi su Facebook


Le nostre anticipazioni dello scorso 19 gennaio, sono state confermate dai fatti. In quella occasione, infatti, scrivemmo che da lì a poco molti iscritti Udc avrebbero abbandonato il partito per aderire al nuovo Movimento formato da Pierferdnando Casini. Così è stato.
Anche nella cittadina silana, nasce il Movimento Centristi per l’Europa. Succede dopo appena una settimana dal battesimo avvenuto a livello nazionale al teatro Quirino di Roma alla presenza del leader Pier Ferdinando Casini.
In realtà, considerati i volti visti domenica scorsa  presso un noto locale del centro, il Movimento accoglierà molti ex Udc, a partire proprio da loro, Gino e Michele Trematerra, leader Udc per molti anni, sia a livello nazionale che regionale. Segretario regionale, senatore ed eurodeputato, il primo, dirigente nazionale ed assessore della giunta Scopelliti, il secondo.
Presenti in  sala anche gli ex consiglieri comunali Leonardo Molinari ed Anna Vigliaturo, quest’ultima già assessore Udc dal 2010 al 2013, l’ex presidente del consiglio comunale, Giuseppe Straface, l’ex sindaco Luigi Bonacci. Si è notata, invece, l’assenza dell’ex sindaco, Luigi Maiorano, dell’ex assessore Natale Cerlino e dell’ex capogruppo consiliare, Enzo Arena. In un comunicato, i Centristi fanno sapere che si tratta di un Movimento e non giammai di un partito e che vogliono essere parte attiva alle prossime comunali. In che modo? Due le possibili soluzioni: costituire una o più liste per sostenere un candidato o correre da soli con una propria figura. Il leader Casini ha più volte detto che il Movimento è molto vicino alle posizioni del centro sinistra, in particolare del Pd.
Nell’attuale Governo, del resto, è presente il Ministro Gianluca Galletti. A livello locale, in vista delle comunali del prossimo giugno, tutto, però, è ancora da definire.
Un accordo tra Pd e casiniani, sembra improbabile. Sia al primo turno che all’eventuale ballottaggio. sebbene contatti ed ottimi rapporti personali tra i rappresentanti dell’una e dell’altra forza, le posizioni politiche restano molto distanti.
Ed a proposito di elezioni, si è in attesa del Decreto del Presidente della Repubblica, atteso per fine settimana, che dovrà stabilire la data esatta delle consultazioni. Papabili sindaci e consiglieri comunali sono, però, già al lavoro. Al momento solo Pino Capalbo, Pd, già capogruppo al consiglio comunale, ha espresso la volontà di candidarsi.
C’è curiosità attorno all’ex sindaco Nicola Tenuta, al Movimento Cinque Stelle, che nel 2013 non fu presente, ed a qualche lista civica che sicuramente sarà della partita. da non escludere la presenza di Forza Italia e Udc.
Quest’ultimo partito, il cui leader nazionale è Lorenzo Cesa e che è vicino alle posizioni del centro destra, ha perso molti iscritti e non può più contare sui Trematerra ma qualcuno altro potrebbe essere interessato al suo rilancio.    

PUBBLICATO 22/02/2017 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

NEWS   |  LETTO 2199  
Parco eolico. “Scongiurata anche la scomparsa dello stemma araldico della città”
Una voce fuori dal coro. Quella di Luigi Caiaro, già consigliere comunale nonché componente dell’associazione Acri.0. Dopo aver letto il nostro editoriale, ha inteso inviarci una nota. ...
Leggi tutto

I FATTI DELLA SETTIMANA  |  LETTO 1494  
Controvento e in silenzio
Nella settimana appena passata sono accaduti alcuni eventi di rilevante importanza. La Regione Calabria, dipartimento ambiente, ha negato a Enel di realizzare un impianto eolico nel comune di Acri ...
Leggi tutto

FOCUS  |  LETTO 1966  
Focus. Così immagino il centro anziani
Da qualche settimana Tina Turano è la nuova presidente del Centro anziani di piazza della Democrazia. L'abbiamo incontrata nella struttura dotata di tutti i comfort compresi i servizi igienici per i d ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1151  
Finalmente il dado è tratto. La Regione dice "No" all'eolico a Serra Crista
È di ieri la notizia dell'esito negativo della conferenza dei servizi della Regione Calabria in merito al progetto presentato da Enel green power che prevedeva la realizzazione di un impianto eolico, ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 870  
Tutta un'altra storia
Ed è così che la Lega e il noto cazzaro oggi gongolano! Il DDL "dell’aprostata" Calderoli, predicatore del, “prima il nord” (il verbo secondo Matteo), è passato al Senato. Evviva!! Questo, nonostante ...
Leggi tutto