SPORT Letto 4516  |    Stampa articolo

Promosport - Olympic Acri 1 - 2

Foto © Acri In Rete
Agostino Perri
condividi su Facebook


Promosport Lamezia: Caratozzolo 7, Cristaudo 6.5, Chirillo 6.5, Procopio E. 6, Saladino 6, Denisi 5, Strangis 7, Andricciola 5.5, Paradiso 6.5, EI Hafa 6.5, Si-nopoii 5 (27' st Gallo C. sv). All.: Gabriele 6
Olympic Acri: Spingola 6.5, Mancino 5.5, Viteritti 6.5, Fabio 5.5, Luzzi 6, Tedesco 6 (16' st Ritacco 6), Ferraro G. 6.5 (37' st Giudice S. sv), Bisignano 6.5, Provenzano 7, La Canna 6.5, Giudice G. 7. All.: Pascuzzo 7

Marcatori: 4' st Strangis, 28' (rig.) Provenzano, 30' Ferraro G.
Arbitro: Graziano dì Rossano 6.5 (assistenti: Greco Isabella e Greco Antonio di Rossano).
Note: espulso Denisi al 26' st.

Lamezia Terme. Discorso play off riaperto in virtù del successo corsaro e in rimonta dell'Olympic Acri. Succede tutto nel secondo tempo dopo una prima frazione giocata a ritmi sostenuti con difese costrette spesso agli straordinari.
La Promosport spezza l'equilibrio, ma subisce il ritorno degli avversari che approfittano anche della superiorità numerica per ribaltare il risultato. Vittoria sudata, ma ineccepibile. La gara inizia nel segno dei locali: El Hafa scatta sovente sulla destra, creando la superiorità numerica.
Al 6' il primo tentativo pericoloso: Cristaudo s'invola dalla propria area e al limite spara in porta, trovando pronta la risposta di Spingola.
Gli ospiti non si lasciano supplicare e all'11° vanno vicinissimo al gol: il portiere Caratozzolo, su cross dalla sinistra, si lascia sfuggire il pallone dalle mani, Bisignano calcia subito in porta ma un paio di difensori in scivolata salvano in angolo.
I padroni di casa vanno in tilt ed i cosentini spingono. Bisignano, al 13', supera un avversario e, dal vertice destro dell'area, tira in diagonale: l'estremo difensore respinge di piede. Sul finale è ancora Acri.
La Canna, al 22', sfiora il palo da lontano e 4' più tar-di gli uomini di Pascuzzo reclamano un rigore per un presunto atterramento di Provenzano. L'arbitro è di tutt'altro parere.
Sulla stessa azione la Promosport riparte con Chirillo, che avanza e ai 20 metri indirizza potente, lambendo il montante. Si va negli spogliatoi sul risultato di 0-0, ma non sono mancate le emozioni da entrambi i fronti.
Nella ripresa i lametini hanno un ottimo approccio e al 4' passano in vantaggio.
Paradiso svetta di testa su cross dalla bandierina impegnando Spingola alla deviazione d'istinto, la sfera resta li con Strangis il più lesto a ribadire in rete.
L'attaccante ci riprova 2' dopo con una conclusione parata a terra dal portiere. L'Acri si riorganizza, avanza il baricentro e va in forcing.
Giudice G., al 24', in piena area calibra un destro a giro su cui Caratozzolo compie un autentico miracolo, volando sulla propria sinistra per deviare in corner. Gli ospiti insistono. Giudice G., al 26', gira in porta da buona posizione, Denisi intercetta con le mani e per il direttore di gara è rigore.
Il difensore becca il secondo giallo ed è espulso, mentre dal dischetto Provenzano fa secco il portiere.
In undici contro dieci i cosentini affondano con facilità e al 30' raddoppiano con Ferraro G., che si avventa su una corta respinta di Caratozzolo su tentativo ravvicinato di Provenzano.
L'Acri stringe le marcature e conduce in porto l'importante successo.

PUBBLICATO 06/03/2017 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1358  
Nessuna strumentalizzazione per l’ospedale. Cari cittadini, ma siamo sicuri che questo sindaco stia facendo gli interessi di Acri?
FORZA ITALIA non prenderà parte alla manifestazione di domani 4 Aprile contro le azioni del governo.... ...
Leggi tutto

EDITORIALE  |  LETTO 957  
Che non sia l’ennesima passerella. Assente Forza Italia... ma non tutta
Domani, giovedì 4 aprile, l’amministrazione comunale di centro sinistra destra invita la comunità tutta a scendere in piazza per difendere l’ospedale Beato Angelo soprattutto all’indomani del ...
Leggi tutto

STORIE  |  LETTO 240  
Fra le personalità letterarie in tour a San Demetrio anche Kazimiera Alberti
Si chiama Kazimiera Alberti, nata a Bolechow, nell’odierna Ucraina, nel 1898, in una famiglia della piccola nobiltà polacca, la viaggiatrice che visitò San Demetrio tantissimi anni fa. ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 603  
A tre punti dal sogno
Dopo la lunga pausa dovuta solo in parte  alle “vacanze pasquali”, ritorna il campionato di calcio a 5 serie B. Sabato prossimo il “Città di Acri” capolista del girone G, sarà impegnato in trasferta a ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 989  
Il Coordinamento delle associazioni e dei comitati fa disinformazione
Non possiamo restare indifferenti rispetto all'ennesimo tentativo di disinformazione da parte di un "Coordinamento di Associazioni” nato pochi mesi fa, che dà una lettura di parte e priva di qualsivog ...
Leggi tutto