OPINIONE Letto 5096  |    Stampa articolo

Il coraggio della Politica

Foto © Acri In Rete
Gianluca Garotto
Le elezioni comunali si avvicinano e tutte le forze politiche, e non solo, si preparano a scendere in campo. Una volta scelti i capitani verranno formate le “squadre” che, tra maggio e giugno, si contenderanno Palazzo Gencarelli.
Dalle prime indiscrezioni sembra che diversi politici in erba scenderanno in campo per tentare di risollevare le sorti del territorio.
Di sicuro la nostra città ha necessità di volti nuovi e soprattutto di persone preparate ad affrontare una situazione che non si presenta per nulla facile.
Acri ha bisogno di idee e di persone che sappiano metterle in atto, che abbiano voglia di fare e che siano in grado di coinvolgere nei processi decisionali anche i portatori di interesse, come i commercianti e le varie associazioni presenti sul territorio.
Per far ciò il futuro sindaco si dovrà circondare di persone preparate e competenti nei loro specifici ambiti e dovrà dimostrarsi lungimirante, ma nello stesso tempo molto pragmatico per affrontare i problemi che gli si presenteranno giorno per giorno.
Proprio per questa ragione la scelta delle persone che costituiranno le liste è molto importante in questo frangente perché, adottando delle situazioni di “comodo” oggi, ovvero pensando ad interessi personali piuttosto che a quelli di un intero paese, la maggioranza del futuro consiglio comunale potrebbe essere tenuta sotto scacco, come è già successo alle passate amministrazioni, preconfezionando liste ad hoc per far eleggere il “divino” di turno.
Per avere più possibilità di vincere i partiti politici, inoltre, dovrebbero non solo presentare volti nuovi ma anche dare un taglio netto con il modus operandi del passato come faranno, sicuramente, i penta stellati, allorquando avranno risolto il problema dell'acquisizione del simbolo, partecipando così, per la prima volta, alle elezioni amministrative.
La loro politica 2.0 prevede, infatti, un rapporto con i cittadini più trasparente ma soprattutto nuovi volti che non hanno avuto nulla a che fare con la cosa pubblica e con le precedenti amministrazioni che hanno causato il dissesto finanziario dell’ente (e che oggi hanno il coraggio barbaro di ripresentarsi all’elettorato) e per questo potrebbero accaparrarsi i voti di tutti i “delusi” della politica.
Chiunque vinca dovrà, comunque, fare in modo di risollevare non solo le sorti della nostra cittadina ma anche gli animi degli acresi che attualmente vivono in clima di tensione e di caccia alle streghe (vedi l’aggressione dell’ex consigliere comunale Viteritti).
Per evitare simili tensioni è necessario che consiglieri, assessori e dipendenti comunali facciano il proprio lavoro tutelando il bene pubblico e quello dei cittadini e che, questi ultimi, da parte loro, rispettino le norme e le regole comunali, magari anche a fronte di un incremento dei controlli.

PUBBLICATO 07/03/2017





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 891  
Le decisioni dei pochi
Apprendo dagli organi di stampa e dai social che a breve sarò chiamata ad approvare sia il consuntivo relativo al 2019 sia il bilancio di previsione per il 2020. ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 512  
Mare e Montagne
Rivedere il mare, le mie montagne, la mia scuola. Tornare a metter piede sul primo asfalto, quello che mi fa sentire a casa perché dirige il mio sguardo direttamente alla collina di un bellissimo ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 4160  
La storia di un negozio centenario a Serricella
Acri, è suddivisa in varie frazioni e ognuna di queste ha una storia da raccontare. Infatti, Acri può vantare un passato fatto di santi , nobili illustri, poeti e ancora oggi, si ritiene fiera dei suo ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1275  
Covid 19 e tamponi. Regione. Notizie false, denunceremo per procurato allarme
“Si tratta di notizie false e tendenziose, manifestamente infondate e tese a denigrare l’immagine della regione. I laboratori di microbiologia accreditati processano quotidianamente circa 1.300 tampon ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1225  
Tamponi congelati e stipati nei frigoriferi, Sapia (M5S) presenta un esposto
Sarebbe circolato un file audio nel quale un operatore del 118 parla di tamponi non processati, congelati e lasciati nei frigoriferi. Interviene in merito il deputato pentastellato che annuncia un esp ...
Leggi tutto