News Letto 1792  |    Stampa articolo

Pensionati all'attacco.

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Nel salone della Camera del Lavoro di Acri si è svolto il congresso della lega Spi di Acri. Erano presenti, oltre ad una affollatissima assemblea di pensionati acresi, il responsabile della Cgil di Acri, Domenico Vuono; il segretario generale della Flai-Cgil provinciale, Giovanni Donato; il segretario generale della Filt-Cgil provinciale, Claudio Sposato; il segretario generale dello Spi-Cgil provinciale, Tonio Goffredo; il capo-lega Spi-Cgil di Acri, Antonio Vincenzo Pignataro; l'avvocato Teresa Aiello, responsabile sportello casa e consumi della Cgil di Acri.
Dopo un saluto e una breve introduzione sull'ordine del giorno da parte di Domenico Vuono, si è proceduto all'elezione all'unanimità di Pignataro a presidente dell'assemblea, il quale ha successivamente dato la parola a Goffredo per la presentazione delle tesi congressuali, facendo notare che per la prima volta la Cgil si appresta a celebrare un congresso unitario senza divisioni su mozioni.
Durante la discussione non sono mancati gli attacchi al governo Berlusconi, evidenziando «il fallimento delle politiche adottate a tutela degli interessi esclusivi dei ricchi, impoverendo sempre più le fasce deboli e i pensionati».
Inoltre è stata ribadita l'importanza per una massiccia adesione allo sciopero generale unitario di otto ore, del 25 novembre contro la finanziaria, i tagli alla sanità e alla scuola pubblica. Dopo il dibattito si è proceduto alla votazione delle tesi congressuali, nonché all'elezione dei delegati al congresso provinciale. Grande successo hanno ottenuto le tesi alternative primo firmatario Rinaldini. La serata è stata conclusa con il ricordo, da parte del gruppo dirigente della Cgil, di Angelo Gaccione, deceduto il 26 giugno scorso e iscritto al sindacato dal 1945. Egli fu punto di riferimento dei lavoratori e dei gruppi dirigenti della Cgil di Acri. Lavoratore modello per disponibilità e rispetto, è stato sempre in prima fila nelle battaglie per la conquista del lavoro e dei diritti dei lavoratori. Alla sua memoria è stata intitolata la sala riunioni della Cgil di Acri. Alla cerimonia hanno preso parte tutti i familiari di Gaccione.

PUBBLICATO 22/11/2005

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

News  |  LETTO 2477  
Il presente vivente!
Anche questo anno il presepio vivrà in quel di Padia, precisamente alla scuola elementare del centro storico, il 2 gennaio alle ore 17.00.
Leggi tutto

Foto  |  LETTO 2210  
Momenti di Natale.
Il presepe nella tradizione popolare acrese.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 2145  
Viva l'Italia!
L'Anas ha scaricato una decina di giorni fa, su di uno slargo della ss 660 a fianco della ormai famosa "baracca dei guardiani della frana", un'intera camionata di sale.
Leggi tutto

News  |  LETTO 1795  
"Calabria Cinema in Bianco e Nero".
Inizia oggi la rassegna "Calabria Cinema in Bianco e Nero" patrocinata dalla Provincia di Cosenza, legata al 1° premio cinematografico "Amedeo Nazzari".
Leggi tutto

News  |  LETTO 2387  
Quel ristorante diventato preda delle celebrità.
Sono tanti nella storia di Acri gli atti di generosità di quanti hanno abbandonato la città in cerca di fortuna altrove.
Leggi tutto