News Letto 1798  |    Stampa articolo

Premio Padula, conferenza stampa.

Ufficio Stampa F. Padula
Foto © Acri In Rete
Il presidente della fondazione "Vincenzo Padula", Giuseppe Cristofaro, martedì pomeriggio ha incontrato i giornalisti.
L'incontro è servito a illustrare il programma e i contenuti della seconda edizione del premio nazionale "Vincenzo Padula".
Cristofaro ha sottolineato il successo della formula con la quale sono stati coinvolti gli studenti nella selezione dei libri che hanno partecipato al Premio.
"Oltre ai cinque istituti scolastici superiori di Acri - ha spiegato il presidente della fondazione -, hanno partecipato anche gli alunni del liceo classico "Bernardino Telesio" di Cosenza. Hanno incontrato gli autori e hanno fornito alla giuria tecnica la terna dei nomi dalla quale scegliere il vincitore".
Per quanto riguarda il convegno, in programma venerdì 2 dicembre, su "Il sud nel cinema e nella letteratura", al quale sono previsti interventi di autorevoli esponenti del panorama culturale nazionale, è prevista la pubblicazione degli atti, a cura della fondazione Padula.
Cristofaro ha poi voluto ringraziare il maestro Silvio Vigliaturo, autore delle opere in vetro-fusione offerte ai vincitori.
Un capitolo a parte il presidente della fondazione lo ha voluto riservare alla sezione internazionale "Vincenzo Talarico".
Il premio quest'anno verrà consegnato al regista Gianni Amelio.
Sabato 3 dicembre verrà proiettato il video "Vincenzo Talarico, un calabrese a Roma", a cura di Antonio Panzarella e Santino Salerno.
"La fondazione Padula - ha detto il presidente Cristofaro - curerà la pubblicazione di un volumetto, che verrà inserito in una confezione con il relativo dvd del video.
A fine febbraio lo presenteremo a Roma, durante una cerimonia alla quale parteciperanno eminenti personalità italiane.
Ripeteremo l'operazione ad Acri e Cosenza in primavera.
Il nostro intento è quello di collocare Acri, attraverso la figura di Vincenzo Talarico, nei circuiti culturali internazionali
".
A proposito dell'illustre acrese, sabato 3 dicembre verrà posta, nei pressi della casa natale di Talarico, nell'antico quartiere di Padia, una bacheca con tutte le informazioni sulla sua vita e la sua opera.
Alla conferenza stampa era presente anche l'assessore comunale alla Cultura, Gianluca Coschignano.


Scarica il programma del Premio 2005


PUBBLICATO 23/11/2005

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

News  |  LETTO 2477  
Il presente vivente!
Anche questo anno il presepio vivrà in quel di Padia, precisamente alla scuola elementare del centro storico, il 2 gennaio alle ore 17.00.
Leggi tutto

Foto  |  LETTO 2212  
Momenti di Natale.
Il presepe nella tradizione popolare acrese.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 2145  
Viva l'Italia!
L'Anas ha scaricato una decina di giorni fa, su di uno slargo della ss 660 a fianco della ormai famosa "baracca dei guardiani della frana", un'intera camionata di sale.
Leggi tutto

News  |  LETTO 1795  
"Calabria Cinema in Bianco e Nero".
Inizia oggi la rassegna "Calabria Cinema in Bianco e Nero" patrocinata dalla Provincia di Cosenza, legata al 1° premio cinematografico "Amedeo Nazzari".
Leggi tutto

News  |  LETTO 2388  
Quel ristorante diventato preda delle celebrità.
Sono tanti nella storia di Acri gli atti di generosità di quanti hanno abbandonato la città in cerca di fortuna altrove.
Leggi tutto