Opinione Letto 1940  |    Stampa articolo

Emozioni live dal Palaforum!

Redazione
Foto © Acri In Rete
Milano è immersa nella pioggia il giorno in cui suonano i Coldplay. Sarà per rendere omaggio alla loro anima malinconica o forse perché sono giorni che non smette di piovere, fatto sta che ci si inzuppa fino al midollo in attesa che aprano i cancelli.
Eppure si avverte qualcosa di speciale aspettando questo concerto, nel pubblico che affolla i cancelli sotto la pioggia. La sensazione che sia una grande occasione.
Quando il concerto inizia alle nove e trenta in punto si tocca con mano questa sensazione.
A metà del concerto Chris Martin chiederà al pubblico se "siano o meno il miglior gruppo al mondo", con una buona dose di ironia o almeno si spera.
Certo dopo un concerto di questa intensità, è chiaro che i Coldplay aspirano ad essere oggi quello che U2 e R.E.M. sono stati qualche tempo fa. Un punto di riferimento.
Un gruppo che guarda alla storia della musica rock senza inventare nulla, ma riuscendo a creare uno stile proprio, inconfondibile, e a scrivere canzoni incantevoli che riescono a coinvolgere un numero grandissimo di persone.
Prendete i sussulti che provoca l'inizio del concerto, la dichiarazioni di intenti politici intitolata appunto "Politik". L'invito ad "Aprire gli occhi" del ritornello esce tumultuoso, cantato in coro da tutti quelli che stanno nel Forum.
E poi le emozioni corrono sulla pelle di tutto il pubblico quando i quattro musicisti attaccano "Shiver", che è sì qualcosa che ricorda Radiohead e Jeff Buckley, ma suona come una cosa assolutamente loro. E poi i momenti scuri di "Spies", la quiete folk di "Green Eyes", la malinconia di "Trouble", brani sentiti e personali.
In tutto questo loro sono di una semplicità disarmante, Chris Martin mentre dialoga in italiano col pubblico e si agita sul palco, gli altri tre mentre restano concentrati a suonare. Nient'altro, nessun trucco, se non canzoni che arrivano dritte al cuore.
Il segreto di un grande gruppo.








PUBBLICATO 25/11/2005

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

News  |  LETTO 2477  
Il presente vivente!
Anche questo anno il presepio vivrà in quel di Padia, precisamente alla scuola elementare del centro storico, il 2 gennaio alle ore 17.00.
Leggi tutto

Foto  |  LETTO 2212  
Momenti di Natale.
Il presepe nella tradizione popolare acrese.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 2145  
Viva l'Italia!
L'Anas ha scaricato una decina di giorni fa, su di uno slargo della ss 660 a fianco della ormai famosa "baracca dei guardiani della frana", un'intera camionata di sale.
Leggi tutto

News  |  LETTO 1795  
"Calabria Cinema in Bianco e Nero".
Inizia oggi la rassegna "Calabria Cinema in Bianco e Nero" patrocinata dalla Provincia di Cosenza, legata al 1° premio cinematografico "Amedeo Nazzari".
Leggi tutto

News  |  LETTO 2387  
Quel ristorante diventato preda delle celebrità.
Sono tanti nella storia di Acri gli atti di generosità di quanti hanno abbandonato la città in cerca di fortuna altrove.
Leggi tutto