News Letto 1821  |    Stampa articolo

Convegno PIT Valle Crati.

Cinzia Gencarelli
Foto © Acri In Rete
I progetti del Pit n.5 Valle Crati al centro del convegno tenutosi nella serata di ieri. Obiettivi e strategie per lo sviluppo socio economico del territorio, questo il tema del convegno-dibattito che si è svolto all'interno di Palazzo Sanseverino-Falcone.
In sala presenti gli amministratori locali, alcuni sindaci dei comuni appartenenti al Pit n.5, imprenditori e professionisti.
Ad introdurre i lavori l'assessore alle attività produttive Francesco Monaco, il quale ha esposto gli obiettivi che si è prefissato il Progetto Integrato Territoriale.
"Il comune di Acri, rispetto ad altri comuni ha puntato su due progetti che riguardano l'adeguamento di alcuni ambienti, come Via Vincenzo Padula e Via Roma, motivati dal fatto che Acri punta sul turismo religioso".
Ad evidenziare il resoconto attuale del progetto che interessa diciassette comuni, quali Acri, Altomonte, Bisignano, Cerzeto, Lattarico, Luzzi, Mongrassano, Montalto Uffugo, Roggiano Gravina, Rose, Rota Greca, San Benedetto Ullano, S.Demetrio, San Martino di Finita, S.Sofia d'Epiro, Tarsia e Torano Castello, il presidente del Pit n.5 valle Crati, Dino D'Elia, primo cittadino del comune di Rota Greca, ha ricordato che al momento il piano si trova nella fase operativa prima della realizzazione dei progetti individuati ed approvati.
"Il Pit, il progetto integrativo territoriale valle Crati che interessa una superficie di oltre cento mila abitanti, è giunto finalmente alla distribuzione dei fondi assegnati. Un territorio, che nonostante il forte dissesto idrogeologico di alcuni centri, il tasso sempre più elevato di impoverimento e spopolamento, riesce a lavorare senza temere il confronto con le realtà più avanzate, e ci sono tutte le condizioni per ottenere un risultato più che positivo. Il Pit n.5 esce da una fase preliminare e passa a quella operativa, istituendo anche uno sportello di coordinamento dei lavori nel comune di Montalto Uffugo".
Al tavolo, anche il primo cittadino del comune di Acri, Elio Coschignano, il primo cittadino di Bisignano D'Alessandro ed il responsabile dell'ufficio coordinamento del PIT, l'ing. Giovanni Guzzo.
I progetti del Pit, mirano all'artigianato, alle imprese, al patrimonio edilizio storico, alla valorizzazione delle risorse locali, al potenziamento delle strutture per il turismo, alla valorizzazione dei prodotti locali ed alla riqualificazione urbana.
"Abbiamo puntato - ha dichiarato Guzzo - sul settore dei percorsi religiosi, richiedendo 4 milioni di euro per i comuni di Acri e Bisignano, in quanto hanno bisogno di una propria identità culturale".
Nel corso della serata è stato evidenziata l'importanza degli aspetti ambientali, turistico e storico -artistico dell'area della valle Crati che possono essere valorizzati con il progetto del Pit, che va oltre le piccole imprese e mira alla riscoperta del territorio, dell'ambiente e degli aspetti turistici. Risorse economiche che potrebbero rappresentare un volano per lo sviluppo socio - economico e turistico del territorio, e nel contempo una boccata d'ossigeno per l'economia locale, e le infrastrutture che dovrebbero essere realizzate nell'area potrebbero rappresentare una decisiva svolta in termini di visibilità e sviluppo.

PUBBLICATO 20/12/2005

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

News  |  LETTO 2477  
Il presente vivente!
Anche questo anno il presepio vivrà in quel di Padia, precisamente alla scuola elementare del centro storico, il 2 gennaio alle ore 17.00.
Leggi tutto

Foto  |  LETTO 2212  
Momenti di Natale.
Il presepe nella tradizione popolare acrese.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 2145  
Viva l'Italia!
L'Anas ha scaricato una decina di giorni fa, su di uno slargo della ss 660 a fianco della ormai famosa "baracca dei guardiani della frana", un'intera camionata di sale.
Leggi tutto

News  |  LETTO 1795  
"Calabria Cinema in Bianco e Nero".
Inizia oggi la rassegna "Calabria Cinema in Bianco e Nero" patrocinata dalla Provincia di Cosenza, legata al 1° premio cinematografico "Amedeo Nazzari".
Leggi tutto

News  |  LETTO 2388  
Quel ristorante diventato preda delle celebrità.
Sono tanti nella storia di Acri gli atti di generosità di quanti hanno abbandonato la città in cerca di fortuna altrove.
Leggi tutto