Opinione Letto 2263  |    Stampa articolo

Io Studente voglio dare un senso all'occupazione.

Antonio Cofone
Foto © Acri In Rete
Nell'ultimo mese si è assistito, o meglio si è potuta respirare di nuovo quel bellissimo profumo di rivoluzione e di rivolta.
Noi alunni del Liceo Classico "V. Julia" di Acri abbiamo deciso di occupare tutta l'area dell'edificio per dimostrare tutto il nostro disappunto verso le leggi e le potenzialità amministrative di questo governo a dir poco ridicolo.
Abbiamo occupato per ribbellarci alla Riforma Moratti e quindi per dire NO a quelle persone che ci stanno molto lentamente privando dei nostri diritti. Abbiamo occupato per dare voce a quelle che sono le nostre idee.
Voglio complimentarmi con tutte quelle persone e quei professori spavaldi che ogni santo giorno veniva in sede di occupazione a MINACCIARCI dicendo che se non avremmo sciolto l'occupazione ci denunciavano.
Voglio ringraziarli perchè è proprio grazie a loro che abbiamo imparato a non aver paura di niente e di nessuno.
Le più grandi scuole d'Italia hanno dato forza alla loro voce ed alle loro idee non restando passivi ma muovendosi, Roma si è mossa, Milano si è mossa, Napoli si è mossa, ma noi di Acri quando ci muoviamo?
Alcuni dicevano che Acri occupava perchè tutti gli altri occupavano ed è proprio qui che riesco a dare un senso a quello che abbiamo fatto.
Non rimarremo fermi ora che tutto sembra passato ma continueremo a muoverci manifestando, e gridando un grande NO a questi ladri che vorrebbero farci pagare anche l'aria che respiriamo pur di arricchirsi. Ma alla fine quelli che ci rimettono siamo sempre noi giovani e genitori.
Vogliamo solo avere o meglio riprenderci tuuto quello che c'è stato tolto cioè: Il diritto ad un istruzione efficiente, gratuita, libera ed aperta a tutti.



PUBBLICATO 28/12/2005

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

News  |  LETTO 2477  
Il presente vivente!
Anche questo anno il presepio vivrà in quel di Padia, precisamente alla scuola elementare del centro storico, il 2 gennaio alle ore 17.00.
Leggi tutto

Foto  |  LETTO 2212  
Momenti di Natale.
Il presepe nella tradizione popolare acrese.
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 2145  
Viva l'Italia!
L'Anas ha scaricato una decina di giorni fa, su di uno slargo della ss 660 a fianco della ormai famosa "baracca dei guardiani della frana", un'intera camionata di sale.
Leggi tutto

News  |  LETTO 1795  
"Calabria Cinema in Bianco e Nero".
Inizia oggi la rassegna "Calabria Cinema in Bianco e Nero" patrocinata dalla Provincia di Cosenza, legata al 1° premio cinematografico "Amedeo Nazzari".
Leggi tutto

News  |  LETTO 2388  
Quel ristorante diventato preda delle celebrità.
Sono tanti nella storia di Acri gli atti di generosità di quanti hanno abbandonato la città in cerca di fortuna altrove.
Leggi tutto