News Letto 2266  |    Stampa articolo

Tutto pronto per il Coschignano ter.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Non una rivisitazione completa ma solo un ritocchino della giunta e una nuova ridistribuzione delle deleghe. Il sindaco Coschignano accoglie così le richieste avanzate da cinque consiglieri del Pd e dai due Indipendenti, Bomparola e Bruno, che chiedevano una svolta per il rilancio dell’azione politica ed amministrativa a due anni esatti alla fine della legislatura. Walter Manes, 43 anni, apprezzato avvocato, eletto tra le fila dello Sdi di cui è stato capogruppo prima di aderire al Pd, è il nuovo assessore del Coschignano ter. Si tratta dell’unica novità di questo mini rimpasto. Con ogni probabilità si occuperà di affari legali, personale e urbanistica e nell’esecutivo entrerà da Indipendente.
A Capalbo (Pd) dovrebbero toccare i lavori pubblici dopo che in passato si è occupato prima di affari legali e poi di servizi sociali e ambiente. Per il vice sindaco Bonacci, la delega al bilancio mentre a Monaco (Verdi), gli verrà tolta l’urbanistica e si occuperà di attività produttive, infine Pascuzzo (Prc) , Montalto (Pdci) e Fabbricatore (Udeur) si occuperanno rispettivamente di cultura, sport e turismo e spettacolo, servizi sociali e ambiente. Dovrebbe restare fuori Falco (Sdi) che per tre anni si è occupato di lavori pubblici e che, essendo il primo dei non eletti, occuperà lo scranno in consiglio comunale che apparteneva a Manes.
Il tutto all’indomani di una serie di riunioni tra sindaco e consiglieri di maggioranza ed alla vigilia del bilancio consuntivo relativo al 2007 che approderà in aula questa sera. Prima del via dell’assise, che si preannuncia lunga e molto dibattuta, il primo cittadino annuncerà il nuovo esecutivo e le rispettive deleghe. Anche se il neo collaboratore del sindaco si dichiara indipendente è palese il fatto che da questa terza rivisitazione della giunta ne esce rafforzato Il Pd al quale Manes ha aderito qualche mese fa.
I Veltroniani possono contare ora su tre assessori con importanti deleghe, oltre che sul sindaco e sul presidente del consiglio. Coschignano, dunque, a distanza di quasi un anno, in virtù delle indicazioni provenienti da ben sette consiglieri, ha provveduto a rivedere ancora una volta il suo esecutivo. Evitati, così, la crisi e il voto anticipato.

PUBBLICATO 16/07/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

News  |  LETTO 3611  
Il sindaco revoca la nomina a Montalto.
"Aspetto dal partito, ma soprattutto dal capogruppo consiliare Morrone, motivazioni valide che hanno portato al mio siluramento.” Sono le prime reazioni di Salvatore Montalto a cui, nella giornata d ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 2668  
Riordino delle rete scolastica. La Mucone vuole l'istituto comprensivo.
Resta sempre alto il dibattito attorno al riordino della rete scolastica. Entro il prossimo trentuno dicembre l’amministrazione comunale dovrà comunicare le proprie intenzioni all’ufficio scolastico ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 2855  
L'AVIS di Acri in piazza per Telethon.
Domani, 13 dicembre inizia la consueta maratona per la raccolta fondi di Telethon che si concluderà domenica 14 dicembre. Scopo della maratona è quello di raccogliere fondi da destinare alla ricerca ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 4059  
L’artista Corina si racconta e realizza un’opera dal vivo.
Si è tenuta lunedì sera, nei locali del “Moco”, nel pieno centro di Acri, l'autopresentazione dell'artista Leonardo Corina, che ha spiegato lo spirito che anima i suoi lavori. Subito dopo è stata in ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 3512  
Angelo Sposato presenterà il suo libro “Poesie d’amore Sali e Tabacchi”.
Continua la rassegna di incontri con l’arte presso il locale Moco di Acri. Questa sera 12 dicembre, dalle ore 21.30, Angelo Sposato presenterà il suo libro “Poesie d’amore Sali e Tabacchi”.
Leggi tutto