OPINIONE Letto 3791  |    Stampa articolo

Il giusto risalto ad un Simbolo!

Carmine Le Pera
Foto © Acri In Rete
La città di Acri, è il classico centro abitato che sostiene la sua cultura su tradizioni sacre e profane. Esse hanno un compito arduo, ma da non sottovalutare, in quanto sono le uniche che possono dare una coscienza storica in un periodo in cui c'è bisogno di un giusto orientamento della società.
Naturalmente un punto focale di tutto ciò, per un paese molto legato alle culture religiose, è la devozione per dei simboli che rappresentano un determinato martire, per questo si deve sottolineare con grande gioia che l'amministrazione comunale ha deciso di dare il giusto rilievo alla Pietra del Beato Angelo, che negli anni passati era stata praticamente lasciata al suo destino senza nessuna tutela. Per tutti questi motivi chi vi scrive, prendendo spunto da Edward De Bono, che disse: si riesce a vedere l'opportunità, solo quando viene colta da qualcun altro, vuole evidenziare che l'occasione di cambiare radicalmente la storia del quartiere circostanze va presa come una sfida difficile che deve essere vinta con la giusta determinazione.
I possibili cambiamenti sono sicuramente incentrati su un miglioramento della viabilità, che potrebbe essere fatto attraverso una mini-rotatoria non sormontabile basata sull'idea di far evidenziare uno dei simboli del nostro beneamato Patrono, che passa attraverso uno scavo della pietra a mano, per conservare il suo stato seguito da un restyling della stessa, ed inoltre dall'istallazione di un apparato di luci ideato per evidenziare la pietra. Tutto questo comporterebbe lo spostamento di una corsia della sede stradale sul torrente calamo, con la possibilità di progettare marciapiedi inesistenti nella zona. Queste attività dispendiose per la comunità andrebbero viste sia come un chance straordinaria per i tecnici locali, ma anche come un occasione per dare un impulso positivo all'occupazione di Acri.



Va sottolineato che la possibilità di coprire un corso d'acqua darebbe la spinta ad una più accurata gestione delle risorse naturali basata sull'eco-sostenibilità ed inoltre andrebbe a minare l'idea sbagliata che i corsi d'acqua vanno lasciati al loro destino perché altrimenti la natura prima o poi si riprenderà i sui spazi, perché se essi vengono gestiti correttamente, impiegando per esempio tecniche di ingegneria naturalistica, l'ordine stabilito dalla natura non sarà intaccato.
Progetta sempre una cosa considerandola nel suo più grande contesto, una sedia in una stanza, una stanza in una casa, una casa nell'ambiente, l'ambiente nel progetto di una città. Eliel Saarinen

PUBBLICATO 18/09/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4359  
Trematerra verso Bruxelles.
Domani dovrebbe essere la settimana decisiva. Per il senatore Gino Trematerra, sindaco dallo scorso mese di aprile, sono giorni cruciali. E i suoi continui viaggi Acri-Roma-Acri lo dimostrano. Marte ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3719  
Rassegna presepistica.
Il presepe come momento di riscoperta delle tradizioni e del senso della Nativitą. Č questo il significato della manifestazione, intitolata "Il Presepe tra storia ed identitą", organizzata dalla par ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4063  
Il comune creditore di quattro milioni di euro. Parte la caccia agli evasori.
Non solo per la diminuzione dei trasferimenti statati e di quelli regionali. Le casse del comune sono esigue anche per colpa dell'evasione dei cittadini. Nei giorni scorsi il gruppo di lavoro, capit ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3736  
Assaporagionando. Rinviato il Workshop Imprese e Sviluppo.
Il programma previsto subisce un lieve cambiamento a causa delle abbondanti nevicate. Domani 18 dicembre 2010 ore 16,00 il Premio Cultura d'Impresa, Premio Cultura Impresa Sociale Sicurezza e Premio ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 3753  
Rinvio asta di beneficenza a giorno 6 gennaio 2011.
Il Rotary Club di Acri comunica che l'annuale asta di beneficenza fissata per giorno 19.12.2010 ore 17,30 presso Palazzo Sanseverino-Falcone č stata rinviata, causa neve e gelo, alla data del 06.01. ...
Leggi tutto