NEWS Letto 3870  |    Stampa articolo

Il comune creditore di quattro milioni di euro. Parte la caccia agli evasori.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Non solo per la diminuzione dei trasferimenti statati e di quelli regionali. Le casse del comune sono esigue anche per colpa dell'evasione dei cittadini. Nei giorni scorsi il gruppo di lavoro, capitanato dal responsabile esterno Luigi Bonacci, ha fatto i conti. Che fanno rabbrividire. Il comune, infatti, è creditore di circa quattro milioni di euro. Tre milioni e seicentomila, per la precisione. Così ripartiti; cinquecentomila di Ici, un milione ottocentomila di Tarsu e un milione e duecentomila di servizio idrico e fognario.
Dal comune fanno sapere, ed a ragione, che se tutti i cittadini pagassero i servizi regolarmente erogati e sfruttati, le casse non sarebbero così povere. Ed a poco servono gli avvisi bonari inviati da Equitalia, l'agenzia esterna che ha il compito di riscuotere le tasse comunali. Gli utenti fanno orecchio di mercante sicuri che i suddetti servizi sono dovuti sempre anche se si è morosi. Ecco, allora, che il comune ha predisposto anche un gruppo di lavoro, fatto di dipendenti comunali, che avrà il compito di dare la caccia agli evasori, soprattutto a quelli che, residenti, usufruiscono dei servizi ma non li pagano. Nei prossimi giorni partirà l'iniziativa che ha l'obiettivo principale quello di pagare tutti per pagare meno. Saranno effettuati controlli incrociati con altri servizi, soprattutto Enel e metano, al fine di individuare chi evade le tasse comunali.  
Che, è bene ricordarlo, sono tra le più basse della regione. Così come è bassissimo il costo del ticket che riguarda il trasporto pubblico degli studenti e la mensa scolastica. In questi casi il comune spende molto di più di quanto incassa. In virtù di ciò l'ente starebbe pensando ad una rivisitazione dei costi, ovvero formulando il costo del ticket in base al reddito Isee. Una soluzione richiesta da più parti visto che ad oggi che è in possesso di più redditi paga allo stesso modo delle famiglie monoreddito.

PUBBLICATO 19/12/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4403  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3598  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3156  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3842  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4163  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto