SPORT Letto 3427  |    Stampa articolo

Pensare in grande non vuol dire sentirsi grandi

Manes Loris
Foto © Acri In Rete
Io sottoscritto prof. Manes Loris, Presidente fondatore e allenatore dell'ASD Rugby Acri , in merito alle parole suscitate dopo l'uscita dell'articolo inserito dall'amico Antonio Le Pera in data 16/09/10. Innanzitutto devo ringraziare l'amico Le Pera per aver preso le parti dell'associazione , ma ritengo che certe parole scritte come: mancanza di disponibilità, ignorate e ignorare non siano del tutto vere . Venendo a conoscenza dell'articolo, prima della pubblicazione , ho discusso e ho reso partecipe i miei "amici" sul excursus dell'ASD Rugby Acri . Gli avevo detto che ,alla fine di luglio avevo presentato domanda per la concessione di un campo e in agosto l'avevo integrata con l'iscrizione al campionato Under 16 . E' Già in luglio prima della presentazione della domanda avevo parlato ,in presenza di un mio amico, personalmente con L'assessore Cozzetto che mi ha illustrato i problemi degli impianti sportivi di Acri. E alla fine Agosto , in una riunione congiunta con il Sindaco mi aveva espressamente rassicurato sulla concessione del campo sito in Montagnola, dandomi le chiavi degli spogliatoi . Queste rassicurazioni non sono state prese in considerazione da i miei "amici", e in maniera congiunta ,hanno espresso il loro disappunto attraverso una pubblica lettera, che a parere loro doveva servire da " scossa" all'amministrazione Comunale. Creare un associazione di qualsiasi forma , culturale religiosa sportiva non è facile l'associazione è una forma aggregativa di più persone tutti per perseguire uno scopo comune nel caso dell'ASD rugby Acri è giocare e soprattutto far giocare i ragazzi acresi a rugby, e dare un alternativa a chi non è predisposto per calcio pallavolo o pallacanestro. Aggregare tante menti non è facile e riuscire a metterle tutte d'accordo è un impresa ardua e non è detto che chi pensa in grande si sentire grande da poter giudicare e condannare chi e contro di lui o chi non si mette al suo servizio.
Io,e solo io, so quanto è stato difficile riuscire a creare una alternativa qui ad Acri che si chiama Rugby, da tre anni ci sto lavorando, ferendo allenamenti in una piccola palestra, coinvolgere gli alunni delle scuole medie , invogliarli e accompagnarli tra pioggia vento e neve in campi di provincia, prendendomi ferie dal lavoro per accompagnarli al torneo delle Scuole a Roma. Tutto questo Gratis, sono un pazzo perche credo in questo sport e negli ideali che diffonde come lealtà e rispetto per la propria squadra e per l'avversario. Cari "amici" anche se non siete d'accordo su questa mia pubblica lettera dato che, dopo il diverbio avuto in seguito alla pubblicazione della lettera siete scomparsi dagli allenamenti , e doveroso chiedere scusa a un istituzione e soprattutto a un mio caro amico dei tempi dell'università, assessore Cozzetto, che si è sempre prestato per il proseguo del progetto, per dei termini non veritieri.
Il rugby, cari "amici" insegna soprattutto il rispetto è noi , io in prima persona come presidente che ho visionato prima della pubblicazione la lettera e ho assecondato le vostre richieste, non ne abbiamo avuto .
Visto e considerato che questo articolo sarà pubblico ringrazio la redazione di acriinrete che mi ha dato il modo di chiarire. Ringrazio la Prof.ssa Alfano della I.C. "Padula" ,il Preside Straface e il prof .Montalto che in questi anni hanno fatto si che il rugby approdasse a scuola. i piccoli rugbisti che in questi anni mi hanno dato tante soddisfazioni personali, vincendo e perdendo con orgoglio sui campi della provincia.
Invito tutti chi fosse interessato come atleta, dirigente simpatizzante "amici" e non amici ad avvicinarsi a questo sport perche lo sport è vita.
Chiudo citando una simpatica canzone che si insegna ai piccoli….
"Noi siamo piccoli,ma cresceremo e allora, virgola! Ce la vedremo!Chiusa parentesi, riporto sei, noi siamo piccoli ma dateci del Rugby"

PUBBLICATO 25/09/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4356  
Trematerra verso Bruxelles.
Domani dovrebbe essere la settimana decisiva. Per il senatore Gino Trematerra, sindaco dallo scorso mese di aprile, sono giorni cruciali. E i suoi continui viaggi Acri-Roma-Acri lo dimostrano. Marte ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3718  
Rassegna presepistica.
Il presepe come momento di riscoperta delle tradizioni e del senso della Nativitą. Č questo il significato della manifestazione, intitolata "Il Presepe tra storia ed identitą", organizzata dalla par ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4062  
Il comune creditore di quattro milioni di euro. Parte la caccia agli evasori.
Non solo per la diminuzione dei trasferimenti statati e di quelli regionali. Le casse del comune sono esigue anche per colpa dell'evasione dei cittadini. Nei giorni scorsi il gruppo di lavoro, capit ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3733  
Assaporagionando. Rinviato il Workshop Imprese e Sviluppo.
Il programma previsto subisce un lieve cambiamento a causa delle abbondanti nevicate. Domani 18 dicembre 2010 ore 16,00 il Premio Cultura d'Impresa, Premio Cultura Impresa Sociale Sicurezza e Premio ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 3752  
Rinvio asta di beneficenza a giorno 6 gennaio 2011.
Il Rotary Club di Acri comunica che l'annuale asta di beneficenza fissata per giorno 19.12.2010 ore 17,30 presso Palazzo Sanseverino-Falcone č stata rinviata, causa neve e gelo, alla data del 06.01. ...
Leggi tutto