NEWS Letto 4453  |    Stampa articolo

L'Avv. James Luigi Ferraro cittadino onorario di Acri.

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
L'avvocato James Luigi Ferraro è cittadino onorario di Acri. Lo è da ieri pomeriggio, cioè da quando il consiglio comunale, all'unanimità, l'ha voluto riconoscere come "uno di noi". Prima di lui, era toccato anche a Benito Mussolini e a Carlo Muscetta.
"Con tale riconoscimento onorifico - ha scandito in apertura il presidente dell'assemblea, Giuseppe Straface -, l'amministrazione comunale ha voluto premiare un nostro conterraneo, in quanto l'Avv. James Ferraro, nato a Greenwich nel 1957, è figlio di nostri concittadini emigrati negli Usa ed è fortemente attaccato ai valori delle sue origini, trasmessi dai suoi genitori".
Nella sua carriera di successo si è occupato di quasi 50.000 casi di amianto, conosciuti a livello nazionale per le loro conseguenze d'illecito tossico e ambientale. L'Avv. Ferraro è noto anche per i suoi significativi contributi di beneficenza ed è membro di numerose fondazioni umanitarie.
La sua generosità, come ha ricordato nel suo intervento il sindaco Gino Trematerra, è arrivata anche ad Acri, con una donazione di 100 mila dollari per il restauro della casa natale del Beato Angelo.
Al termine del consiglio comunale, in cui ognuno dei capigruppo ha avuto parole di apprezzamento per la sua figura e per il fatto che da oggi possa definirsi acrese, l'Avv. Ferraro ha voluto comunque ringraziare, in italiano, la comunità acrese e si è detto felice perché "da oggi la famiglia Ferraro torna a casa".
Sono radici che vengono rafforzate, poiché suo nonno è stato uno dei tanti acresi che nel secolo scorso hanno deciso di varcare l'Atlantico e iniziare una nuova vita. Ad accompagnarlo ieri c'era la sua famiglia e alcuni suoi amici venuti dagli Usa.
Nel corso della riunione del consiglio comunale, gli interventi sono stati improntati al politically correct: quello delle opposizioni di centrosinistra, che hanno votato un proposta non loro; e quella della maggioranza di centro - destra, che ha dato la cittadinanza onoraria a un dirigente del Partito Democratico americano.






















Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 05-06-2011.

PUBBLICATO 07/06/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 3546  
Il comune ha deciso. Saranno quattro gli istituti comprensivi, sparisce il secondo circolo
L'amministrazione comunale ha deciso. Saranno quattro gli istituti comprensivi, uno in più dello scorso anno. Il piano di riordino, imposto da Provincia e Regione, ha dato questi frutti dopo un'atte ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2828  
Gli ortofrutticoli contro l’abusivismo chiedono più tutela per i propri diritti
Tornano sul piede di guerra gli ortofrutticoli acresi che, nella loro battaglia contro l'abusivismo, chiedono una maggiore tutela dei propri diritti a loro dire, invece, calpestati dai numerosi vend ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 3450  
Un Acri che non vedevo da tempo
Questo articolo è un ringraziamento alla Fondazione Padula e nello specifico al Professore Cristofaro, che ancora una volta grazie alla sua grande sensibilità,ha dato ad Acri nei giorni 3-4-5 Novemb ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 2932  
Bar dello Sport giovedì in diretta dal Bar Silano
Giovedì 17 novembre il "Bar dello Sport", la nuova trasmissione sportiva itinerante ideata e condotta da Franco Bifano organizzata da acrinrete.info, Radio AKR e Flip Flop Service, sarà ospite del B ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 2886  
L’UDC consiliare plaude alla nomina di De Vincenti
La nomina, da parte del sindaco Trematerra, di Raffaele De Vincenti, assessore alla sanità, servizi sociali e volontariato, al posto del dimissionario Simone, viene salutata con soddisfazione dal gr ...
Leggi tutto