SPORT Letto 2929  |    Stampa articolo

Galantucci bomber e cannoniere

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
La copertina, oggi, spetta sicuramente ad Alessio Galantucci. L'ex del Cosenza, alla sua prima stagione in rossonero, è giunto ad Acri dopo una stagione non certo brillante. Qui ad Acri, quindi, cerca il riscatto, e lui, campano di origine ma cosentino di adozione, ha tutti i mezzi per realizzarlo. Attaccante di razza col fiuto del gol, elemento mobile e prezioso anche in fase di copertura. Sua la rete che ha permesso ai rossoneri di espugnare il campo in erba sintetica di Sant'Antonio Abate. Una zampata vincente tra un nugolo di difensori giunta a dieci minuti dalla fine. Per Galantucci si tratta della quarta segnatura consecutiva visto che è andato a segno già contro il Messina, a Licata, contro il Cosenza e domenica scorsa. Con quattro reti è il capocannoniere dei silani ma anche del girone. Il suo gol, quindi, consente alla formazione di Ferraro di conquistare i primi punti in trasferta dopo i due ko di Marsala e Licata. Tre punti preziosi che spingono l'Acri a ridosso delle battistrada. A fine gara, però, il presidente Scaramuzzo getta acqua sul fuoco e dice; "sono punti importanti per raggiungere anzitempo la salvezza. Ora ne mancano trentatre visto che per la permanenza in D ne potrebbero servire 42. Stiamo calmi, quindi, godiamoci questa importante vittoria e pensiamo già alla Battipagliese." Circa la gara di Sant'Antonio Abate, le cronache parlano di un Acri cinico che ha corso qualche pericolo ma ha colpito al momento giusto portando a casa una meritata vittoria. Prima della gara mister Ferraro ha dovuto rivoluzionare i suoi piani; il portiere Di Iuri è stato colpito da un violento mal di stomaco che lo ha reso inutilizzabile. Essendo un under il tecnico silano ha sconvolto la formazione annunciata. Tra i pali ha inserito Mauro che ben si è comportato salvando la rete in un paio di occasioni, quindi ha inserito l'under Filippo al centro della difesa e ha spostato l'altro under Filidoro a centrocampo. Difesa, quindi, a quattro formata da Martucci, Filippo, Deffo e Mancino. A centrocampo Perrelli e Domanico, Foderaro e Filidoro sulle fasce, in avanti Galantucci e Sergi, preferito a Visciglia entrato nel secondo tempo. Un 4-4-2 che diveniva 4-3-3 con Domanico e supportare il duo di attacco. Hanno bene impressionato Foderaro, una spina nel fianco dei campani, Filippo, che ha sostituito degnamente Bilotta, Filidoro, che a centrocampo ha dato vivacità e Domanico estroso e pericoloso. Sergi prima e Visciglia poi sono state due ottime spalle per l'esperto Galantucci. Oggi ripresa degli allenamenti con Ferraro che come ogni martedì parlerà ai giocatori prima della seduta. Da valutare le condizioni di Di Iuri, di Deffo, dolore alla caviglia e di Sergi ancora non al top. Domenica arriva la Battipagliese e l'Acri vuole continuare a racimolare punti preziosi. Dopo cinque giornate e con un avvio in salita, nessuno ipotizzava una posizione così importante per i rossoneri, matricola terribile in questa prima fase di campionato.

PUBBLICATO 05/10/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3393  
La numerazione dei Fuochi di Bisignano del 1732
Lo studio e la pubblicazione della numerazione dei fuochi della Città di Bisignano, iniziata il 10 maggio 1732 da Giovanni Notarianni, erario della Principal Camera, unitamente alle documentate noti ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3184  
L’Associazione di Volontariato A.S.P.A. in difesa dell’Ospedale di Acri
La nascita del Comitato “Cittadini Liberi”contro il ridimensionamento dell’Ospedale Civile di Acri, per iniziativa di un gruppo di giovani che sta al di fuori di logiche politiche, per non correre i ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3313  
Scaramuzzo: «Occhio alla Valle Grecanica»
E' un Acri che prosegue nella sua preparazione, quello che domenica scorsa è riuscita a strappare, in doppia inferiorità numerica, il pareggio col Noto. Il punto preso contro un ottimo avversario ch ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3791  
Anziana picchiata per rapina, morta 12 giorni dopo
Una donna di 83 anni, Maria Cofone, che il 12 novembre scorso era stata malmenata nella sua abitazione per un tentativo di rapina, e' morta oggi ad Acri. La Procura ha disposto l'autopsia per stabil ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3608  
Assise aperta per l’ospedale
Decisa dopo le proteste del Pd. A fine settimana la seduta straordinaria. Numerose le iniziative intraprese per la salvaguardia del nosocomio “Beato Angelo”.
Leggi tutto