NEWS Letto 2912  |    Stampa articolo

La viabilità è precaria sulla Provinciale 184

Rosanna Caravetta
Foto © Acri In Rete
Ancora la viabilità al centro di polemiche. Questa volta sono i cittadini della popolosa frazione di San Giacomo d'Acri a protestare poiché costretti «a percorrere un incubo lungo circa 20 Km» per raggiungere Corigliano Calabro e quindi la più vicina località balneare di Schiavonea. La strada in questione è la provinciale 184 che nel tratto San Giacomo d'Acri-Corigliano presenta oggi una situazione di forte degrado. Curve, buche, pericolo di frane, mancanza di illuminazione e di guard rail, rendono, infatti, la strada altamente pericolosa. A tutto ciò si aggiunge, poi, anche il discorso economico. La strada, infatti, così ridotta, penalizza un'area i cui guadagni e i cui traffici commerciali dipendono quasi esclusivamente dalla sibaritide.
Una vicenda, questa, di cui la sezione del Pdl di San Giacomo si è voluta far carico in prima persona coinvolgendo il consigliere provinciale Riccardo Rosa «autentico punto di riferimento della sezione berlusconiana della frazione – si legge nella nota del Pdl – che si è già personalmente impegnato a portare la questione all'attenzione della giunta del Presidente Oliviero. Quello che chiederemo in consiglio provinciale non è ovviamente la ricostruzione totale dell'infrastruttura ma di effettuare solo un ammodernamento con l'illuminare delle zone senza luce, copertura delle buche, allargamento dei punti più stretti, barre di sicurezza e utilizzazione di briglie nelle zone a rischio frana. Tutto ciò per evitare che si verifichino tragedie.
Siamo certi
– prosegue la nota – che per l'ammodernamento della Sp 184 troveremo sostegno anche in ambito regionale data la riconosciuta sensibilità, ampiamente dimostrata in passato, del presidente Scopelliti e dell'onorevole Gianpaolo Chiappetta che, ne siamo certi, anche in questa circostanza non mancheranno di fare sentire la loro vicinanza. Ci auguriamo pertanto che vengano presi seri provvedimenti così come è già stato in passato per la strada Serralonga-Settarie».

Fonte: "Gazzetta del Sud" del 17-09-2011.

PUBBLICATO 19/10/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3393  
La numerazione dei Fuochi di Bisignano del 1732
Lo studio e la pubblicazione della numerazione dei fuochi della Città di Bisignano, iniziata il 10 maggio 1732 da Giovanni Notarianni, erario della Principal Camera, unitamente alle documentate noti ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3183  
L’Associazione di Volontariato A.S.P.A. in difesa dell’Ospedale di Acri
La nascita del Comitato “Cittadini Liberi”contro il ridimensionamento dell’Ospedale Civile di Acri, per iniziativa di un gruppo di giovani che sta al di fuori di logiche politiche, per non correre i ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3312  
Scaramuzzo: «Occhio alla Valle Grecanica»
E' un Acri che prosegue nella sua preparazione, quello che domenica scorsa è riuscita a strappare, in doppia inferiorità numerica, il pareggio col Noto. Il punto preso contro un ottimo avversario ch ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3791  
Anziana picchiata per rapina, morta 12 giorni dopo
Una donna di 83 anni, Maria Cofone, che il 12 novembre scorso era stata malmenata nella sua abitazione per un tentativo di rapina, e' morta oggi ad Acri. La Procura ha disposto l'autopsia per stabil ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3607  
Assise aperta per l’ospedale
Decisa dopo le proteste del Pd. A fine settimana la seduta straordinaria. Numerose le iniziative intraprese per la salvaguardia del nosocomio “Beato Angelo”.
Leggi tutto