COMUNICATO STAMPA Letto 3656  |    Stampa articolo

Pierino e il lupo e Frammenti di Eduardo in scena il 20 dicembre al palazzo Sanseverino Falcone

Foto © Acri In Rete
Marco De Marco
Il 20 dicembre ore 19 al palazzo Falcone di Acri, andranno in scena due spettacoli teatrali, Pierino e il lupoe Frammenti di Eduardo, per la regia di Marco De Marco.
Il primo è la fiaba musicale dal titolo Pierino e il lupo, scritta dal compositore russo Sergej Prokofiev nel 1936. E’ un’opera adatta ad un pubblico di tutte le età, ma soprattutto bambini, ed è molto singolare poiché rappresenta la prima fiaba musicale ad essere stata ideata e scritta includendo come personaggi della storia, gli strumenti musicali. La voce narrante sarà il veicolo di tutta la fiaba, con il supporto di cinque strumenti musicali: flauto, oboe, clarinetto, fagotto e corno che daranno voce a ciascun personaggio.
Lo spettacolo ha lo scopo non solo di divertire, ma anche di esercitare il pubblico a riconoscere, attraverso il racconto, i vari strumenti dell’orchestra. Inoltre il proposito dell’autore russo è quello di «introdurre i più piccini alla musica classica».
I musicisti del Quintetto di fiati Pandosia che si esibiranno sono: Carmine Guido-flauto, Manuel Reale-oboe, Antonio Andrea Marchese-clarinetto, Luciano Grosso-fagotto, Damiano Perri-corno.
Il secondo spettacolo è un breve recital dal titolo Frammenti Eduardocon poesie in dialetto napoletano di Eduardo De Filippo. Questo spettacolo vuole essere un omaggio al grande commediografo ma vuole anche ricordare il figlio, Luca De Filippo, recentemente scomparso.
La voce narrante del regista e attore Marco De Marco reciterà dieci poesie in napoletano, accompagnato dalla musica di Manuel Reale alla chitarra e da Andrea Marchese al mandolino e da tutto il Quintetto di fiati Pandosia.
Una rivisitazione artistica, dunque, che ripercorre la bellezza dei versi poetici di un Eduardo “inedito”, in veste di poeta prima che drammaturgo, unitamente alla raffinatezza di testi musicali come Luna caprese, Munasterio ‘e Santa Chiara, Torna a Surriento, Uocchie c’arraggiunate, Notturno di Chopine arrangiamenti vari eseguiti dal vivo.




PUBBLICATO 15/12/2015





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 5298  
La voce del silenzio
Sono d’accordo con chi pensa che la questione ospedale sia diventata ormai  una  sorta di scommessa. Capirne le dinamiche è complicato. Le cose vanno come in questi giorni va il traffico nelle g ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 6180  
Scomparso Lorenzo Sammarro. Il ricordo del sindaco Tenuta
Dopo una lunga malattia, è scomparso, a Bologna, Lorenzo Sammarro, medico cardiologo ma anche sindaco della città sul finire degli anni ’80 ed esponente di spicco dell’allora Democrazia Cristiana. I f ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 5633  
Acri, un'"Aministrazione" a prova di palo in fronte
“Il prossimo dovrà essere l’anno della svolta, per il Comune e per la città intera“, così il sindaco di Acri, Nicola Tenuta, ai suoi cittadini in occasione delle feste natalizie. Ed i risultati si son ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4365  
Il bruzio di Padula in ciascuno di noi. Il prossimo 3 gennaio proiezione
“La penna di Bruzio”, il film documentario su Vincenzo Padula, sarà proiettato il prossimo 3 gennaio alle ore 20.30 nel Palazzo Sanseverino – Falcone.  Ne danno notizia le associazioni “Stato delle pe ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 5079  
Calabria che fu
Dopo aver letto l'articolo di Francesco Spina sul vergognoso e quartomondista disservizio del compromesso ospedale acrese non posso ribadire quanta vergogna ho (ancora una volta) per essermi ritrovato ...
Leggi tutto