COMUNICATO STAMPA Letto 4998  |    Stampa articolo

Riorganizzazione dei servizi/attivita’ ostetriche-ginecologiche ospedaliere e consultoriali di Acri

Foto © Acri In Rete
Capalbo Fiorina - Giorgio Egidio
Con la disposizione di servizio n°prot.0189899 del 18/11/2015 a firma del Commissario Straordinario dell’ASP di Cosenza, Dott. Gianfranco Filippelli, i dirigenti medici ginecologi Dott.ssa Capalbo Fiorina e dott.Giorgio Egidio, a decorrere dal 1/12/2015 sono stati assegnati nuovamente a tempo pieno “presso l’ambulatorio di ostetricia e ginecologia del P.O. di Acri, al fine di garantire le attivita’ di DH e DS”.
E’ l’atto finale di una vicenda amministrativa iniziata in data 29-04-2014 allorché il D.G. dell’ASP di Cosenza,con ordine di servizio n. prot. 91404, integrato da un successivo ordine di servizio n. prot.130712 del 20-06-2014 disponeva, in via temporanea l’inserimento dei ginecologi di Acri in modo integrale e funzionale nella dotazione organica dell’U.O.C. di Ginecologia e Ostetricia del P.O. di Castrovillari, assicurando comunque il proseguimento delle attività ambulatoriali e di day-surgery nell’ambito dei posti letto multidisciplinare, nonché garantire anche il servizio presso il consultorio familiare di Acri. Disposizioni in assenza di autorizzazione Regionale, non concordate con le OO.SS., a 70 Km di distanza dalla sede di assegnazione.
I ginecologi di Acri,utilizzati da quel momento per i turni di servizio presso l’Ospedale di Castrovillari,nonche’ il consultorio di Castrovillari, non hanno potuto garantire le attivita’pur assegnate ad Acri per cui, gioco forza le stesse hanno visto un drastico ridimensionamento al limite dell’interruzione totale.A quel punto gli stessi ginecologi hanno dovuto attenzionare nelle varie sedi competenti(Tribunale del Lavoro,TAR,Procura della Repubblica di Cosenza,Corte dei Conti di Catanzaro) una articolata e complessa vicenda amministrativa per presunti provvedimenti contradditori,incoerenti, in difetto di imparzialita’ e trasparenza per come deve essere garantito nel pubblico impiego.
Dal 1° Dicembre, alla luce delle nuove disposizioni i Dott. Capalbo Fiorina e Giorgio Egidio, hanno elaborato una riorganizzazione delle attivita’ ostetriche-ginecologiche ospedaliere e consultoriali,concordata con la Direzione Sanitaria di Presidio nella persona della dott.ssa Anna Di Donato,con la responsabile del Consultorio familiare di Acri,dott.ssa Bova, nonche’ il responsabile dei Consultori familiari dell’ASP di Cosenza dott.Nicola D’Angelo.
Innanzitutto sara’ garantita la presenza del ginecologo dalle 8.00 alle 20.00 per le consulenze al P.S. dal lunedì al sabato ( fatto salvo i periodi di ferie e/o malattia) e per valutare preventivamente pazienti ostetriche che necessitano di eventuale trasporto assistito ( STAM ) gestito dai medici del 118.
Nello specifico: lunedì,mercoledì e venerdì mattina si espleteranno le attivita’ consultoriali con la presenza del medico( visite,ecografie,colposcopie,Pap-test ), oltre a garantire le consulenze al P.S.Negli stessi giorni, in fascia pomeridiana( 14-20 ) saranno espletate le attivita’ ambulatoriali ospedaliere, oltre a garantire le consulenze al P.S.Il martedì e sabato mattina, nuovamente attivita’ ambulatoriali ospedaliere, oltre eventuali consulenze al P.S. Negli stessi giorni in fascia pomeridiana(14-20 ), per le consulenze interne ( Medicina, Chirurgia ) oltre al P.S.Il giovedì mattina (8-14 ),con la collaborazione del personale di Sala Operatoria ed Anestesisti, si potranno effettuare nuovamente le isteroscopie, nonche’ interventi ginecologici minori, oltre alle amniocentesi .Nello stesso giorno in fascia pomeridiana (14-20 ) eventuali dimissioni delle pazienti in DH, DS, nonche’ consulenze per il P.S.
Tutto ciò, come atto dovuto a chiarezza e per tutelare quei servizi/attività che si riescono oggi a garantire per un comprensorio che ha visto nel tempo, depauperata l’assistenza ostetrica-ginecologica,nella speranza che si creino ulteriori condizioni di potenziamento dell’offerta sanitaria stessa,per l’intero comprensorio che afferisce all’Ospedale di Acri.

PUBBLICATO 21/12/2015





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 4995  
La voce del silenzio
Sono d’accordo con chi pensa che la questione ospedale sia diventata ormai  una  sorta di scommessa. Capirne le dinamiche è complicato. Le cose vanno come in questi giorni va il traffico nelle g ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 5887  
Scomparso Lorenzo Sammarro. Il ricordo del sindaco Tenuta
Dopo una lunga malattia, è scomparso, a Bologna, Lorenzo Sammarro, medico cardiologo ma anche sindaco della città sul finire degli anni ’80 ed esponente di spicco dell’allora Democrazia Cristiana. I f ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 5324  
Acri, un'"Aministrazione" a prova di palo in fronte
“Il prossimo dovrà essere l’anno della svolta, per il Comune e per la città intera“, così il sindaco di Acri, Nicola Tenuta, ai suoi cittadini in occasione delle feste natalizie. Ed i risultati si son ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4067  
Il bruzio di Padula in ciascuno di noi. Il prossimo 3 gennaio proiezione
“La penna di Bruzio”, il film documentario su Vincenzo Padula, sarà proiettato il prossimo 3 gennaio alle ore 20.30 nel Palazzo Sanseverino – Falcone.  Ne danno notizia le associazioni “Stato delle pe ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 4764  
Calabria che fu
Dopo aver letto l'articolo di Francesco Spina sul vergognoso e quartomondista disservizio del compromesso ospedale acrese non posso ribadire quanta vergogna ho (ancora una volta) per essermi ritrovato ...
Leggi tutto