COMUNICATO STAMPA Letto 3784  |    Stampa articolo

Da quale pulpito viene la predica

Foto © Acri In Rete
UDC Acri
Dopo ciò che è successo durante l'ultimo consiglio comunale abbiamo letto con particolare attenzione le gratuite quanto pretestuose e temerarie affermazioni del Presidente dell'assise Cosimo Fabbricatore.
Chi dovrebbe assurgere ad organo terzo ed imparziale si permette invece il lusso di criticare e bacchettare, senza alcun fondamento, presunti comportamenti scorretti posti in essere dai consiglieri di minoranza, rei, a suo dire, di avere chiesto legittimamente la verifica del numero legale per la validità della stessa seduta consiliare.
Così facendo i gruppi di minoranza compreso il nostro hanno preteso il rispetto del principio di legalità, troppe volte tirato in ballo dallo stesso presidente e dall'intera maggioranza, salvo poi disattenderne il rispetto e l'applicabilità. Non accettiamo lezioni da parte di chi, calpestando continuamente le norme statutarie e regolamentari, interpreta la funzione affidatale con arroganza e superbia, anziché assicurare quella terzieta' ed imparzialità che dovrebbero caratterizzare la sua condotta di organo super partes.
Vogliamo ricordare al Presidente Fabbricatore che la sua stessa maggioranza, durante l'ultima seduta, tra l'altro illegittima, del Consiglio comunale, ha prima discusso ed approvato la convenzione sui disabili, salvo poi chiedere ed ottenere la sospensione ed il rinvio della discussione ad altra data relativamente agli altri due punti all'ordine del giorno.
Non erano forse parimenti importanti detti punti così quanto il primo, perciò meritevoli di discussione ed approvazione???
Se così non è stato, probabilmente Presidente e maggioranza hanno fatto proprie le giuste censure mosse dai gruppi di minoranza: altro che aver impedito la prosecuzione dei lavori consiliari. 
Si è trattato solo di pretendere il rispetto del principio di correttezza e legalità, ovvero di quello stesso principio che un Presidente terzo e super partes dovrebbe sempre tutelare e garantirne l'applicazione
Cogliamo l'occasione per augurare a tutti gli acresi un sereno Natale ed un nuovo anno pieno di sorrisi e di speranza

PUBBLICATO 24/12/2015





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 5298  
La voce del silenzio
Sono d’accordo con chi pensa che la questione ospedale sia diventata ormai  una  sorta di scommessa. Capirne le dinamiche è complicato. Le cose vanno come in questi giorni va il traffico nelle g ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 6181  
Scomparso Lorenzo Sammarro. Il ricordo del sindaco Tenuta
Dopo una lunga malattia, è scomparso, a Bologna, Lorenzo Sammarro, medico cardiologo ma anche sindaco della città sul finire degli anni ’80 ed esponente di spicco dell’allora Democrazia Cristiana. I f ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 5634  
Acri, un'"Aministrazione" a prova di palo in fronte
“Il prossimo dovrà essere l’anno della svolta, per il Comune e per la città intera“, così il sindaco di Acri, Nicola Tenuta, ai suoi cittadini in occasione delle feste natalizie. Ed i risultati si son ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 4366  
Il bruzio di Padula in ciascuno di noi. Il prossimo 3 gennaio proiezione
“La penna di Bruzio”, il film documentario su Vincenzo Padula, sarà proiettato il prossimo 3 gennaio alle ore 20.30 nel Palazzo Sanseverino – Falcone.  Ne danno notizia le associazioni “Stato delle pe ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 5079  
Calabria che fu
Dopo aver letto l'articolo di Francesco Spina sul vergognoso e quartomondista disservizio del compromesso ospedale acrese non posso ribadire quanta vergogna ho (ancora una volta) per essermi ritrovato ...
Leggi tutto