COMUNICATO STAMPA Letto 1673  |    Stampa articolo

FAISA-CISAL: Il 27 Luglio sciopereranno i lavoratori della Ias Touring

Foto © Acri In Rete
Faisa-Cisal Cosenza
Com’era prevedibile, la Ias Touring tenta di sterilizzare lo sciopero da noi indetto per il 27 luglio prossimo.
Assumendo un comportamento di chiara matrice antisindacale (tutti i nostri associati sono stati esclusi dai turni ricadenti nella fascia di sciopero) la Ias Touring marchiata Flixbus spera infatti di azzerare la protesta, contravvenendo all’art. 27 del CCNL del 28.11.2015 che impone la programmazione dei servizi per almeno ventisei settimane consecutive, mentre in Azienda vengono predisposti settimanalmente e resi noti solo nel tardo pomeriggio di sabato.
La programmazione del lavoro secondo contratto serve per consentire ai lavoratori la programmazione della vita privata, la verifica dell’eventuale superamento dell’orario settimanale di lavoro e, anche, di aderire allo sciopero.
Ma ciò non attira l’interesse della Ias Tourign, intenta com’è a rincorrere i profitti e disattendere le norme che le appaiono scomode, cosi dimostrando quanto fondato sia il nostro sciopero, diretto, anche, a rivendicare una turnazione che impedisca all’Azienda di fare giochi di prestigio con i turni.
Scomoda appare anche la Faisa-Cisal, ai rappresentanti aziendali, tanto da averne dato prova con continui tentativi diretti a scoraggiare l’attività sindacale.
Spiace deludere la Società, ma i tentativi di ostacolarci sono destinati a fallire miseramente: presto sarà ristabilita l’agibilità di questo Sindacato nella Ias Touring, alla quale intendiamo far sapere che non arretreremo di un millimetro e che vani sono gli atti di assoluta arbitrarietà che tentano di arrestare la protesta.
Attendiamo di vedere rispettato il CCNL e, con esso, i lavoratori che ogni giorno spendono grandissima parte del proprio tempo nel lavoro che, nei fatti, è ripagato dai datori con ingiustificati piagnistei che tentano di rappresentare difficoltà che non esistono e minimizzare lo sforzo lavorativo di tanti padri di famiglia, stanchi di essere scarsamente considerati.
Concludiamo facendo nostre le parole di un proverbio indiano che rende chiara la nostra idea di sindacato e l’approccio che abbiamo con quanti preferiscono la contrapposizione alla ragionevolezza, generando vertenze frutto di una logica aziendale di tipo padronale, a dir poco arcaica.
Sappia, quindi, la Ias Touring, che «siamo come la pianta che cresce sulla nuda roccia: quanto più ci sferza il vento, tanto più affondiamo le nostre radici».

PUBBLICATO 25/07/2022





Altri Comunicati

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 717  
Il gruppo micologico ''sila greca'' vara un programma eccezionale
Dopo la pausa invernale il Gruppo Micologico Sila Greca riparte alla grande con un comitato direttivo che rivolge all’approvazione dell’imminente assemblea dei soci, un programma ricco di iniziative ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1711  
Ospedale, qualcosa si muove?
In attesa di conoscere i contenuti del nuovo atto aziendale, il Comitato "Uniti per....
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 764  
Il gruppo di Sinistra Italiana non ce la fa proprio a fare il ruolo di opposizione
Ancora una volta, il partito di Sinistra Italiana perde l’occasione di essere una forza politica credibile in seno al Consiglio Comunale. In merito all’ articolo pubblicato di Sinistra Italiana, che ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 425  
Da Parigi ad Acri. Il sassofonista internazionale Malagnino agli Amici della Musica
Grande attesa per il concerto finale della masterclass di perfezionamento di sassofono tenuta da Alessandro Malagnino per gli Amici della Musica di Acri. Il pluripremiato sassofonista, secondo class ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 812  
Lo odiano, ma l’hanno fatto vincere!
Continua l'attacco al nostro partito in questi giorni, questa volta è il turno di S.I.. Poche le considerazioni da fare: S.I. poteva mandare letteralmente questo sindaco a casa, ma ha preferito non ...
Leggi tutto