OPINIONE Letto 1689

La politica della coerenza


Foto © Acri In Rete



C'è la corsa per la chiusura delle liste e ognuno cerca di completare quello che potrebbe sembrare il perfetto cerchio per portare avanti una sana ed equilibrata tornata elettorale. Dovrebbero essere quattro le candidature a sindaco per diverse idee politiche. Il sindaco uscente starà sicuramente lavorando per il suo continuo elettorale mentre gli altri candidati, noti già ai cittadini acresi, faranno da scudo per portare avanti i propri ideali che racchiuderanno le diverse problematiche che interessano il Comune dell'altopiano Silano. Ma la politica è principalmente del popolo, della coerenza che ognuno dovrebbe dosare per le scelte che verseranno per risanare al meglio una città che da tempo paga le scelte scellerate fatte da parte di tanti. Acri merita un primo cittadino che sa' rischiare, che sa' resistere alle scelte malsane e che non scenda a compromessi. Ma dove è andata a finire la libertà di essere, la libertà del proprio pensiero, la libertà di poter decidere senza paure. La politica della coerenza è sinonimo di scelte giuste e importanti, è sinonimo di una controtendenza che fatica spesso ad arrivare. Il Sud ha bisogno di speranze concrete, di progetti realistici che stimolano i ragazzi a rimanere dove si è cresciuti. La politica della coerenza, è per chi desidera portare avanti il sano di ogni borgo, di ogni luogo che caratterizza come un mosaico, quei posti dove il turismo dovrebbe essere da padrona. Ci credo, vogliamo crederci, vogliamo credere che la politica debba essere fatta per il bene di tutti. Il personalismo è solo un cerchio fine a stringersi e a demolirsi da solo. L'apertura agli altri, verso chi vuole lavorare per affrontare temi importanti e costruttivi, questo si che potrebbe e dovrebbe essere il motore di una politica coerente.

PUBBLICATO 04/05/2022  |  © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

AMBIENTE E TERRITORIO  |  LETTO 721  
Acri nel 1872. Tutelare la memoria storica
Nel Foglio 108 “Acri”, rilevato nel 1872 (riprodotto in Fotozincografia nel 1876), a scala 1:50.000, è cartografata un’unica strada di accesso da ...
Leggi tutto

CULTURA  |  LETTO 250  
Giornate del libro arberësh a Tirana
Una numerosa delegazione della FAA (Federazione Associazioni Arbëreshë) parteciperà alle Giornate del libro arbëresh, promosse dal «Centro Studi ...
Leggi tutto

LIBRI  |  LETTO 1067  
I “Suoni confusi” di Emma Serpa
L’acrese Emma Serpa, da anni in Romagna, dove vive e lavora, torna in libreria. Dopo “La stanzetta” e “Fragole e lamponi” ecco “Suoni confusi”. “ ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 418  
Donne e lavoro
Continua il viaggio nella Rubrica dedicato alle donne. Oggi ci soffermeremo sull'evoluzione lavorativa che la donna ha visto cambiare nel tempo. ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 294  
Le tre colonne di Francesco
San Francesco appartiene al Medioevo, lunghi secoli di guerre e di spade bene affilate al posto dei libri. Kopernico deve ancora nascere, quindi ...
Leggi tutto

ADV