IL CASO Letto 4373

La pornostar Malena ad Acri. Comune, Lions, Fidapa, Rotary, Pro Loco e Maca prendono le distanze


Foto © Acri In Rete



Ammettiamo la nostra ignoranza; fino a mercoledì sera non sapevamo dell’esistenza di Filomena Mastromarino in arte Malena, di professione pornostar con migliaia di folliwers su pornohub.
Sarà ad Acri il prossimo 13 novembre per presentare il suo libro “Pura”.
Questi tipi di iniziative e certi personaggi né ci appassionano né li seguiamo tuttavia, non avendo pregiudizi e preconcetti verso chicchessia, rispettiamo Malena, a cui auguriamo le migliori fortune, e la manifestazione organizzata da Cineincontriamoci caratterizzata alla vigilia da equivoci e polemiche.
Sulla locandina di presentazione dell’evento, difatti, vi sono anche i loghi del Comune di Acri, dei Lions, del Rotary, del Museo Maca, della Fidapa e della Pro Loco.
Mercoledì il Sidef Calabria, sindacato delle famiglie, ha divulgato una nota stampa, pubblicata in esclusiva su Acri in rete, nella quale invita i soggetti di cui sopra a prendere le distanze dall’iniziativa.
E’ risaputo che le finalità della Fidapa, del Rotary, della Pro Loco e dei Lions non sono certamente quelle di promuovere e sostenere tali manifestazioni.
Dopo pochi minuti dalla pubblicazione del comunicato del Sidef Calabria arriva una nota del comune in cui si legge; “L'Amministrazione comunale di Acri, pur evidenziando la mancanza di pregiudizi nei confronti di persone o cose, ribadisce che nessun atto formale è stato fatto per patrocinare singole iniziative che fanno capo alla manifestazione Cinebook ideata da Mattia Scaramuzzo. Appare evidente che la richiesta di Patrocinio del Comune di Acri, a qualsiasi iniziativa, deve tenere conto del regolamento comunale in vigore e, soprattutto, deve contenere allegata la programmazione della manifestazione. Pertanto, l'iniziativa con la Sig.Ra Malena per la presentazione del suo libro “Pura” non risulta patrocinata dal Comune di Acri."
Dalle altre associazioni solo rimostranze e indignazione ma nessuna nota ufficiale.
Ci sembra strano, però, che l’amministrazione comunale, assessorato alla cultura, Lions, Fidapa, Rotary e Maca si siano accorti del proprio patrocinio dopo ben dieci (10) giorni dalla divulgazione della locandina (25 ottobre ) e solo dopo la nota del Sidef apparsa su questa testata. Paradossale la precisazione dell’assessore Bonacci che dapprima scrive di non avere pregiudizi poi, però, non da il patrocinio. Ma cosa è successo?
L’organizzazione, ovvero Cineincontriamoci, ha avuto il via libera dal comune e dalle associazioni o ha commesso un abuso, una leggerezza utilizzando, a loro insaputa, i loghi?
Ovviamente Cineincontriamoci, se vorrà, troverà spazio su questa testata per eventuali chiarimenti e precisazioni e fornire la propria versione dei fatti. Acri in rete, anche in questa occasione, ha solo raccontato gli eventi senza prendere posizione ed esprimere giudizi.

PUBBLICATO 03/11/2022  |  © Riproduzione Riservata

ADV




Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 1246  
Acri nel Paese delle meraviglie: la Regina di cuori declina l'invito per il thè
Mi appello all' intelligenza di tutti coloro che hanno investito tempo ed energie per recarsi in Cittadella affinché il governatore li ricevesse ...
Leggi tutto

CURIOSITA'  |  LETTO 314  
A proposito della toponomastica storica sandemetrese
È risaputo che la toponomastica storica sandemetrese è stata elaborata dal poeta Girolamo De Rada, consigliere comunale, dopo l’Unità d’ Italia ( ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1446  
Consiglio comunale. Scintille e accuse reciproche tra Capalbo e l'ex sindaco Bonacci
Al posto dei consiglieri comunali tutti e della giunta, non saremmo contenti all’indomani del consiglio comunale dello scorso 11 aprile. L’assis ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 266  
La casa di Abou Diabo e Liberaccoglienza a sostegno di Maysoon Majidi
In occasione del Festival “Frontiere”, sui temi delle migrazioni e dell’accoglienza, organizzato dall’Associazione Migrantes, dall’11 al 14 april ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1313  
Ristrutturazione del pronto soccorso. Ecco come diventerà
Oltre un milione di euro per la ristrutturazione del pronto soccorso. Nelle venti pagine della relazione tecnica dell’Asp si legge, tra l’altro, ...
Leggi tutto

ADV