NEWS Letto 8718

La tragedia di Carnevale. L’ipotesi più probabile alla base dell’incidente mortale. Stasera la fiaccolata, domani i funerali


Foto © Acri In Rete



In attesa del risultato dell’esame autoptico, che svelerà le cause della morte del giovane Angelo Viteritti, la Procura di Castrovillari e gli investigatori stanno continuando, attraverso rilievi e testimonianze, nel non facile lavoro per ricostruire quanto accaduto quel maledetto martedì.
Secondo fonti accreditate, martedì sera il carro allegorico denominato Pinocchio stava recandosi a San Demetrio.
Sulla strada provinciale che collega San Cosmo a San Demetrio, l’incidente mortale.
Il 17 enne Angelo Viteritti, di San Giacomo, cade dal carro, probabilmente dopo aver perso l’equilibrio o per un malore (l’autopsia sarà utile per stabilire la causa), batte violentemente la testa sull’asfalto e infine sarebbe stato investito dal rimorchio che ospitava il carro stesso (anche in questo caso l’autopsia dovrà accertare se la morte sia stata causata dall’impatto con l’asfalto o per altri motivi.).
In questo tratto la strada è leggermente dissestata e per nulla illuminata, tre giovani a bordo di un auto che seguiva il carro, si sono resi conto dell’incidente, si sono fermati ed hanno immediatamente accorso lo sfortunato Angelo, quindi hanno chiamato il 118.
L’autista del trattore che trainava il carro non si è accorto di nulla né tantomeno ha udito le urla dei compagni di Angelo ed ha proseguito la marcia verso San Demetrio.
Non c’è stato nulla da fare, il giovane è deceduto sul colpo.
Questa è la ricostruzione più probabile alla base della tragedia.
Questa mattina, su proposta dell’Ipsia, la scuola che frequentava Angelo, si è tenuta una messa nella Basilica di Sant’Angelo a cui hanno partecipato centinaia di studenti tra cui molti compagni di classe del povero Angelo.
Lacrime, incredulità e commozione.
Presenti anche docenti, l’amministrazione comunale e la dirigente dell’Ipsia, Tortorella. Dalle 8,30 alle 10,30 la città si è fermata e tutte le attività sono rimaste chiuse.
Questa sera, invece, alle 20, a San Giacomo è in programma una fiaccolata, domani alle 15 i funerali a San Giacomo, dove Angelo viveva con i genitori ed il fratellino, una località che sta vivendo momenti di forte tristezza e disperazione.
Come spesso accade in queste circostanze, le prime notizie sono imprecise e frammentarie, sicchè il comune di San Cosmo, evidentemente citato e chiamato in causa, ha provveduto a diramare un comunicato stampa nel quale il sindaco Baffa tiene a precisare che nel paese non si sono tenute né erano state autorizzate sfilate di carri allegorici e che l’incidente mortale si è verificato sulla provinciale 183, nel territorio di San Cosmo, che il carro stava attraversando proveniente da San Giacomo e diretto a San Demetrio.
Le indagini proseguono e nelle prossime ore se ne saprà di più.

PUBBLICATO 24/02/2023  |  © Riproduzione Riservata

ADV




Ultime Notizie

CRONACA  |  LETTO 2283  
Un anno fa la tragedia di Carnevale
Doveva essere un giorno di allegria, l’ultimo, trascorso con gli amici a..... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 603  
Il gruppo micologico ''sila greca'' vara un programma eccezionale
Dopo la pausa invernale il Gruppo Micologico Sila Greca riparte alla grande con un comitato direttivo che rivolge all’approvazione dell’imminente ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 652  
Acri e la solidarieta’ senza latitudini
Le miglia percorse sono il segno di latitudini e di come sia vasta questa terra. Le miglia percorse non contano nulla, terra era, terra è ancora ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 275  
Cosenza. Seconda edizione dell’ Amarcord calcistico fra squadre di prima categoria di tutta la provincia
Si concretizza l’Amarcord calcistico (2^ edizione) programmato dal Delegato della Commissione Cultura e Sport Mimmo Frammartino del Comune di Cos ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1623  
Ospedale, qualcosa si muove?
In attesa di conoscere i contenuti del nuovo atto aziendale, il Comitato "Uniti per.... ...
Leggi tutto

ADV