NEWS Letto 1862  |    Stampa articolo

I fatti della settimana. Il vero voto delle Primarie del Pd, lo scandalo della Sibari-Sila, l’ultima occasione per l’Acri

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook
Le notizie scelte dalla redazione riguardano la politica e i lavori pubblici. Giusto una settimana fa, oltre mille persone (affluenza tra le più alte della regione) hanno partecipato alle Primarie del Partito Democratico per la scelta del segretario nazionale.
L’ha spuntata Martina con 700 voti (solo a Diamante ha fatto meglio) mentre Zingaretti ha ottenuto 394 preferenze. Successo, quindi, indiscutibile per il sindaco Capalbo, per una parte della maggioranza e dell’esecutivo, sostenitori dell’ex segretario reggente. Proprio così, una parte, perché un’altra ha votato Zingaretti così come anche una parte del partito stesso.
Ma attenzione, nulla di strano, solo posizioni diverse all’interno della maggioranza, della giunta e del partito, delle quali tutti erano al corrente. Nessuno strappo, nessun doppio gioco o tradimento tanto che domenica sera tutti hanno rivolto gli auguri al sindaco Capalbo per l’elezione all’interno dell’Assemblea nazionale del partito (unico nel collegio Cosenza e provincia).
Insomma, dei circa 400 voti dati a Zingaretti tanti, non sappiamo quanti, provengono dalla stessa maggioranza, altri da chi voleva fare uno sgambetto al sindaco Capalbo. Lavori pubblici e opere incompiute.
Sulla Sibari-Sila, Acri in Rete ha scritto tanto.
Ha anche stimolato l’intervento degli amministratori di quel periodo (2008), ovvero sindaci, assessori, parlamentari, consiglieri regionali ma nessuno ha ritenuto opportuno intervenire. Sarebbe interessante anche conoscere il pensiero degli organi competenti, ovvero Provincia e Regione.
La comunità vuole sapere come stanno realmente i fatti, come sono stati spesi 48 milioni (24 per chilometro!!) di soldi pubblici, cioè di tutti noi, come mai i lavori sono fermi e quando riprenderanno, se è vero che ci sono problemi ambientali, se è vero che vi sono stati errori progettuali ed infine se è vero che ci sono inchieste della magistratura ed a che punto sono.
Pare che la Provincia abbia chiesto alla Regione di aggiudicare i lavori alla ditta seconda classificata. E pare che ci siano anche i soldi per completare questo primo lotto. Vedremo.
Ad oggi, la Sibari-Sila è solo un ammasso di cemento inutilizzabile, un simbolo dell’incapacità calabrese.
E’ nato Hortus Acri, laboratorio di idee e confronto, promosso da cittadini, docenti e liberi professionisti al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo le tematiche ambientali.
Oggi, contro il Siderno, ultima occasione per l’Acri per lasciare l’ultimo posto in classifica e sperare nei play out.

PUBBLICATO 10/03/2019 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 91  
La simbologia del cavallo e la cavalcata fantastica
Presso le antiche civiltà, ogni essere vivente era considerato sacro e messo in relazione con il divino, in particolare gli animali erano oggetto di culto e si sviluppò la zoolatria a partire dal 3000 ...
Leggi tutto

Comunicato stampa  |  LETTO 170  
Proroga dei Durc, schiaffo al lavoro onesto. Appello ai parlamentari Calabresi
Quanto accaduto in Commissione Bilancio alla Camera, con la cancellazione dell’articolo del Decreto Rilancio... ...
Leggi tutto

Comunicato stampa  |  LETTO 696  
La sanità necessaria!
L’emergenza Coronavirus non è affatto finita, e l’urgenza di strutture sanitarie adeguate è impellente!.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 636  
Dopo circa sette anni il Partito Socialista di Acri ritorna in Assise
Dopo circa sette anni il Partito Socialista di Acri ritorna in Assise. Siamo ritornati protagonisti di un agone politico pieno di aspettative legittime, da parte dei cittadini, ma intriso di chiaro-sc ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1312  
Piazza P48, duro scontro tra Amministrazione Comunale e HortusAcri. In esclusiva lo scambio delle Mail
Lo scontro è, oramai, duro e senza esclusioni di colpi. Da una parte l’Amministrazione Comunale.... ...
Leggi tutto