Comunicato stampa Letto 1892  |    Stampa articolo

Cinema. Arbëria in sala ad Acri

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook
Dopo il debutto al cinema Garden di Rende, “Arbëria” ha iniziato la sua distribuzione nazionale e ora arriva anche al cinema comunale di Acri dall’11 al 13 aprile.
L’opera prima della regista calabrese Francesca Olivieri, racconta il ritorno alla origini da parte di Aida, una giovane donna arbereshe, intraprendente e autronoma, che deve fare i conti con la propria identità sociale e culturale. Aida si è vergognata a lungo di appartenere a una piccola comunità come sono quella arbëreshe, nel Sud dell’Italia. Perciò è emigrata in una città dove ha potuto costruire una tranquillità che le ha permesso di tenersi distante dalla famiglia e da vincoli. Ma in occasione della morte del padre è costretta a ritornare “al paese” dove, grazie alla nipote, riscopre la bellezza delle proprie origini.
A interpretare il difficile ruolo di Aida è Caterina Misasi, attrice romana di origini calabresi nota al grande pubblico per le sue partecipazioni sul piccolo schermo in “Un Medico in Famiglia”, “Centovetrine”, “Vivere”.
Ha lavorato con registi come il premio Oscar Enzo Monteleone, Paolo Genovese, Riccardo Donna, Tiziana Aristarco, e al fianco di Alessio Boni, Giulio Scarpati, Nino Frassica, Alessandro Gassman, Enrico Brignano, Terence Hill, Elena Sofia Ricci. Sul set anche la giovane co-protagonista Brixhilda Shqalsi, Carmelo Giordano, Anna Stratigò, Mario Scerbo, Alessandro Castriota Scanderbeg, Fabio Pappacena, Antonio Andrisani, Denise Sapia.
Al montaggio del film ha lavorato Fabio Nunziata, già collaboratore del regista Abel Ferrara, le musiche sono del compositore Luigi Porto. Il film è prodotto dalla Open Fields Productions in collaborazione con Lucana Film Commission e Calabria Film Commission, con il sostegno di MiBAC e SIAE nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina”, con il supporto di BCC Mediocrati e Echoes e distribuito dalla Lago Film, nuova realtà cinematografica calabrese. Il film è stato realizzato anche grazie al patrocinio di molti comuni e di diversi partner privati.

PUBBLICATO 08/04/2019 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 653  
Mediatori per passione!
I pezzi giornalistici che fuoriescono da un giornalista ordinario alle prime armi piuttosto che da un giornalista affermato.... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1156  
Potenziamento sì, ma come Ospedale di Base
Con un articolo del 18 giugno 2020, pubblicato su Acri In Rete, veniva informata la cittadinanza della visita del nosocomio acrese da parte di un delegato dello staff del commissario ad acta Saverio C ...
Leggi tutto

ENTROTERRA  |  LETTO 372  
Quello che ti viene incontro
In un film fatto tanti anni fa con Celati, a un certo punto Gianni fece un memorabile discorso sulle case geometrili. Eravamo spersi per la campagna ferrarese in cerca dei luoghi ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2316  
Sequestrato un caseificio artigianale abusivo
I militari della stazione Carabinieri Forestale di Acri, nel corso di controlli sulla tutela del consumatore e sulla tracciabilità dei prodotti alimentari, hanno posto i sigilli ad un caseificio artig ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1636  
Bonacci e l’opera di (de)moralizzazione
Nell'ultima settimana consiglieri e amministratori comunali, in seguito a dibattiti innescati da articoli pubblicati sulla nostra testata giornalistica, si sono sentiti in dovere di difendere il propr ...
Leggi tutto