NEWS Letto 2116  |    Stampa articolo

Comune. Approvato consuntivo 2018. Bonacci vota contro

Foto © Acri In Rete
Redazione
Il Consiglio Comunale, con i soli voti della maggioranza, ha approvato il consuntivo relativo al 2018.
L’occasione è servita, naturalmente, a fare il punto di quanto fatto finora, ovvero in poco meno di due anni e quanto è in previsione.
Scontro sempre duro tra opposizione e maggioranza compresi gli ex Intrieri e Caiaro.
Questi ultimi due (che presto saranno defraudati dalla presidenza delle rispettive commissioni) hanno spiegato, ancora una volta, i motivi per i quali hanno deciso di prendere le distanze dal resto della maggioranza. Quindi l’animato dibattito che ha coinvolto tutti i consiglieri, a tratti anche violento con accuse reciproche e posizioni personali che, per la verità ai cittadini interessano poco o nulla.
La notizia più importante, però, è rappresentata dal voto contrario del consigliere Bonacci che, come si ricorderà, solo qualche settimana fa votò a favore del bilancio di previsione.
Si tratta di due documenti differenti e Bonacci ha puntualizzato; “il rendiconto non solo non mi appartiene ma è anche povero di risultati.”
Quindi, sebbene abbia manifestato la volontà di collaborare con l’amministrazione Capalbo, non ha lesinato critiche al documento contabile.
Bonacci, da esperto quale è, ha snocciolato cifre e dati, ha fatto notare alcune anomalie e nello stesso tempo ha invitato il sindaco e la maggioranza ad essere più incisivi e più efficienti.
Ciò non vuol dire, naturalmente, che ci abbia ripensato ma la sua è solo una critica costruttiva nei confronti di un'amministrazione alla quale ha deciso di dare un contribito fattivo.
Sulle critiche che gli piovano addosso da qualche mese ha detto; “per alcuni la mia presenza risulta ingombrante, si tratta di poche persone che pensano solo a denigrare piuttosto che al bene della comunità.”
Per quanto riguarda i conti del comune sembrano avere imboccato la via del risanamento anche se restano ancora lati oscuri tra cui la corposa spesa Enel (oltre un milione all’anno).
Il sindaco Capalbo ha annunciato i risultati raggiunti ed i progetti in cantiere, tra essi la messa in sicurezza delle scuole e quella delle strade, l’ammodernamento delle reti idriche ed i lavori riguardanti la galleria 660 iniziati qualche settimana fa e che dovrebbero terminare entro la fine dell’anno.

PUBBLICATO 29/04/2019





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 475  
Il patriottismo come impegno profuso
Le minacce alla salute del corpo inducono cambiamenti negli atteggiamenti, nel modo di pensare, nei valori del quotidiano. Mettono alla prova il sistema morale ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 995  
Riparti Calabri... Ed Acri?
Notizia odierna riguarda il piano Riparti Calabria presentato dalla Regione che prevede misure a sostegno di lavoratori ed imprese che sono state colpite dall’emergenza coronavirus. ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 540  
FC Calcio Acri: avere due squadre ad Acri sarebbe inopportuno e dispendioso. Si faccia chiarezza
In questo particolare momento storico di difficoltà per tutti, non volevamo certamente parlare di calcio, anzi di fantacalcio, il tutto è abbastanza fuori luogo ed inopportuno. ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 437  
L'Assessore alle attività produttive estende l'invito alle Associazioni di Categoria
A seguito del comunicato sull’incontro con le attività che annualmente fanno richiesta di suolo pubblico, mi corre l’obbligo estendere l’invito all’associazione ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 486  
Covid 19 e luoghi di culto. Dal 18 riprendono le Messe al pubblico. Tutte le misure che saranno adottate
Dal 18 maggio i fedeli potranno tornare a Messa. Lo stabilisce un protocollo firmato oggi, 7 maggio, dal cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, dal premier Giuseppe Conte e dal ministro d ...
Leggi tutto