OPINIONE Letto 3272  |    Stampa articolo

Abbelliamo Acri. Adotta una parete anche tu

Foto © Acri In Rete
Associazione Stato delle Persone
condividi su Facebook
Egregi rappresentanti o delegati delle associazioni di categoria;
Cari cittadini acresi,
la Giunta di Acri ha finalmente deliberato sulla nostra idea di abbellire la città di Acri adottando una parete. Cioè la possibilità di chiedere al Comune di adottare, a titolo completamente gratuito, un muro di sostegno lungo le strade, un muro di cinta di un quartiere, una parete insomma di esclusiva proprietà pubblica, con manufatti, con pietre, con murales oppure con opere di fantasia.
A proposito abbiamo pensato di scriverVi due righe.
Avere cura della nostra città è come avere cura della nostra casa.
Una bella casa in una città brutta è solo un’isola, separata dalla comunità. Un individualismo egoistico che con la vita in comune non ha niente a che fare.
Diversamente, se ci impegniamo a migliorare lo spazio entro cui viviamo, lavoriamo, operiamo, non solo la nostra casa ma anche la nostra vita se ne gioveranno. Perché non possiamo prescindere dallo stare insieme agli altri: fare una passeggiata con gli amici; andare a scuola; lavorare; discutere, confrontarsi sulle questioni: attuali, esistenziali e giudiziarie; divertirsi. Abbracciare chi vogliamo bene. E tutto all’aperto, davanti a tutti.
Avere cura della nostra città vuol dire avere cura di noi stessi e dei nostri figli che imparano ad apprezzare ciò che è di tutti, e quindi anche un po’ loro.
Avere cura della nostra città significa avere cura del nostro presente e del nostro futuro. Di ciò che siamo.
È questa la filosofia che sostiene la nostra idea. Che il Comune ha fatto propria, con un regolamento e una convenzione per chiunque voglia cimentarsi a fare qualcosa per la propria città.
Quindi, non esitate!
Proponete!
Il criterio fondamentale da soddisfare è la bellezza. Una piccola grande cosa, fatta di passione e d’amore. Che poi la Commissione non potrà non valutare positivamente.
E quindi non sarà solo qualcosa di bello, ma anche qualcosa di buono. Di quel buono etico che insegna ad amare ciò che è pubblico, presente dentro ciascuno di noi.
Vi alleghiamo la delibera, il regolamento, la convenzione e l’elenco delle pareti che abbiamo individuato.
Ma ne potrete proporre delle altre.
Grazie per l’attenzione

- scarica la delibera
- scarica l'elenco delle pareti

PUBBLICATO 10/07/2019 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 862  
Fiore di loto
Acri è una città dove i fiumi sono diventati strade. Acri è una città dove il senso.... ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 651  
Il Murales dell’inclusione, della visibilità e della speranza
Lo scorso 3 agosto, a conclusione di settimane di piacevole e intenso lavoro, è stato inaugurato il Murales... ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 360  
Cammino Basiliano, mercoledì la presentazione
Del Cammino Basiliano, Acri in rete se ne è occupato nello scorso mese di gennaio... ...
Leggi tutto

ENTROTERRA  |  LETTO 238  
Ho attraversato il Veneto
Questo testo è nato da un post scritto da Giuliano, pugliese di Corato (Ba), dopo un viaggio attraverso il Veneto in un pomeriggio d’inverno, andata e ritorno da Recoaro Terme a Treviso. Claudia Fabr ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 368  
Calabria-Sicilia. Spunta il tunnel subalveo
Di questo argomento interessante, ce ne siamo occupati spesso (basta fare una semplice e veloce ricerca sul sito).... ...
Leggi tutto