NEWS Letto 3814  |    Stampa articolo

Sapori calabresi nel cuore di Amsterdam. Quelli di Luigi Pucciano

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook
Profumi e sapori tipicamente calabresi, emozioni enogastronomiche del Sud Italia ed atmosfere autenticamente mediterranee sono diventate ormai una delle esperienze più ricercate nel cuore della vivacissima Amsterdam. Lo riporta il Quotidiano on line, Calabria 7.
Terre Lente, l’originale laboratorio di proposte e di degustazioni di prodotti d’eccellenza dei terroir silani e ionici, insieme ad un’accurata selezione del Made in Italy di qualità, è diventato ormai uno dei riferimenti non solo alimentari ma concettuali del food identitario e meridiano nell’importante Città d’arte dei Paesi Bassi, capitale internazionale di Van Gogh.
A raccontare il percorso di questo bell’esperimento partito qualche anno fa, animato da Luigi Pucciano, originario di Acri, è questa volta jancisrobinson.com, uno dei blog dedicati al mondo del vino più rinomati in Gran Bretagna.
Dopo aver fatto l’architetto a Dortmund, il postino a Vienna ed aver aperto uno studio associato ad Amsterdam Luigi Pucciano, tra i responsabili della Condotta Slow Food Pollino Sibaritide Arberia in Calabria, gestisce oggi una singolare bottega ad Amsterdam (Westerstraat, 55) nella quale propone, tra le altre prelibatezze, soppressata silana, suino nero calabrese, capocollo, ricotta salata e ‘nduja.
Entrando da Terre Lente – si legge nella recensione di jancisrobinson.com dedicata ai migliori bar e ristoranti di Amsterdam – è come essere accolti nel caldo abbraccio della nonna.
Il senso di accoglienza è palpabile.
Oltre all’ampio assortimento gastronomico (dai vini ai salumi, dalle marmellate alla pasta, alle olive etc) l’ospite è coccolato da una selezione di vini italiani, per lo più calabresi, siciliani e sardi.
Questa gastronomia – continua Sami-Jo Adelman, l’autrice, cultrice e appassionata di vino – è diventata un punto di riferimento per la comunità italiana locale che viene a fare quattro chiacchiere con Luigi, per un caffè espresso o per un pezzo di focaccia fatta in casa.
L’interno spazioso è arredato a modo di camera da pranzo ed i colori richiamano il calore del Sud Italia.
I calabresi continuano ad affermarsi all'estero in tutti i settori.

PUBBLICATO 31/08/2019 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 115  
Apriti scuola!
Cara me stessa, Cara Maestra Gaetana, spero che mi ascolti…Ti scrivo.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 52  
Il Parco Nazionale della Sila aderisce a
Il Parco Nazionale della Sila, su invito di Legambiente e Federparchi, aderisce alla manifestazione di sensibilizzazione ed educazione ambientale “Puliamo il Mondo 2020” con due appuntamenti ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 573  
In bocca al lupo, ragazzi!
Sono le dieci di mattina del giorno più malinconico dell’anno. Il 21 settembre. Il giorno impudente che ci ruba l’estate per “imporci” l’autunno Stagione che piace tanto ai cercatori di funghi, la s ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1011  
La chiusura del bar dello Julia da parte della Provincia: scelta rivedibile, con le opportune accortezze
La comunicazione da parte della Provincia di Cosenza della sospensione dei servizi di ristoro all’interno delle scuole ha lasciato di stucco tutto il Liceo Julia, tra tutti il gestore del bar dello Ju ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 808  
Ecco i vincitori della finale regionale Oscar Green 2020. C’è anche un acrese
Tre donne e tre uomini in cima alle sei categorie della finale regionale della Calabria del concorso Oscar Green, il premio che Coldiretti Giovani Impresa mette in palio ogni anno per accendere ...
Leggi tutto