OPINIONE Letto 1548  |    Stampa articolo

Il cammino basiliano calabrese esclude San Demetrio ed Acri

Foto © Acri In Rete
Francesco Foggia
condividi su Facebook
Fa specie che questo “Cammino di fede, arte, storia, minoranze linguistiche (greche e albanesi), foreste, natura incontaminata e paesaggi tra mare e monti, che inizia a Rocca Imperiale e termina a Reggio Calabria dopo 44 tappe” ignori completamente la pre-Sila e Sila Greca con la comunità italo-albanese di San Demetrio Corone (CS), ove c’è l’abbazia di Sant’Adriano e Natalia (X-XIII sec), ed il paese di Acri che ha rivelato testimonianze dell’età del bronzo antico d’importanza nazionale.
Gli organizzatori possono anche non sapere queste straordinarie presenze storiche e protostoriche ma gli amministratori di Acri e di San Demetrio Corone trovano ruolo a promuovere le loro unicità nazionali anche in questi progetti di turismo alternativo.

PUBBLICATO 02/01/2020 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 313  
Consiglio Comunale. L'opposizione interpella il Prefetto
I consiglieri di opposizione del Comune di Acri hanno inoltrato al Prefetto di Cosenza una segnalazione per gravi violazioni del Regolamento Consiglio Comunale. ...
Leggi tutto

INTERVISTA  |  LETTO 1273  
Comune. Nuovo ingresso in consiglio comunale
Mercoledì prossimo è in programma la seduta del consiglio comunale. Tra i punti all’ordine del giorno.... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1225  
Il Cambiavento targato Capalbo
Volendo parafrasare il titolo del celebre romanzo di E. Hemingway del 1940, “Per chi suona la campana”, a distanza di oltre tre anni dall’ insediamento di Pino Capalbo alla carica di Sindaco del Comun ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 814  
Operazione Overture. Annullato l’obbligo di dimora ad A.F.
Nei giorni scorsi, il Tribunale della Libertà di Catanzaro.... ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1948  
Movida. Ancora un sabato sera di controlli e multe
Come dimostra la foto, in molti si sono riversati nell’area pedonale.... ...
Leggi tutto