OPINIONE Letto 1599  |    Stampa articolo

Fino a 200.000 euro se hai una buona idea!

Foto © Acri In Rete
Franco Bifano
E’ davvero curioso, come certi eventi decisamente interessanti non trovino poi riscontro nella presenza di pubblico (scarsa pubblicità?)
Ieri sera, ad esempio, al Caffè letterario ero tra i pochi che hanno raccolto l’invito a partecipare ad uno di questi eventi.
La felice idea era quella di dare attraverso l’Associazione “Asso Calabra” informazioni sulle buone opportunità che offre, sul piano dei finanziamenti, l’iniziativa “Resto al Sud”.
Le opportunità che sono state illustrate con chiarezza sono davvero allettanti se si ha la giusta intraprendenza.
Mettiamola così: immaginate di essere almeno uno dei famosi “quattro amici al bar” che come cantava Gino Paoli “volevano cambiare il mondo” avendo una buona idea, ma scarse risorse per realizzarla.
Bene, sappiate amici di belle speranze che oggi vi viene offerta una ghiotta opportunità per realizzare il vostro sogno.
Ci sono infatti disponibili fino a 200.000 euro, per un massimo di 4 amici. Insomma, 50.000 euro a capoccia! Forse con questi soldi non riuscirete a cambiare il mondo, ma magari la vostra vita sì!
So che state pensando: “Caro mio, qui non regala niente nessuno!” È vero, qui non parliamo di regali.
Vi consiglio quindi di non essere diffidenti, perché l’occasione è davvero buona, e, soprattutto, non presenta nulla di complicato!
A patto naturalmente che abbiate le idee chiare, siate in possesso di un buon progetto e di un pizzico di spirito imprenditoriale.
Se è cosi, diciamo che avete i giusti requisiti, occhio dunque!
Sappiate intanto che dei 200.000 euro ben 70.000 sono a fondo perduto!! Si tratterà quindi di restituirne “solo” 130.000 ma, attenzione, questo potrà avvenire in ben otto anni, senza alcun interesse e con una formidabile agevolazione.
Ricordate lo slogan della pubblicità per l’acquisto di una nuova macchina? “Compri adesso e cominci a pagare l’anno prossimo!”.
Bene, nel caso del vostro finanziamento si potrebbe dire “prendi adesso e incominci a pagare dopo due anni!” (dico, due anni!!) dall’inizio dell’attività e con rate semestrali.
Quindi avrete avuto il tempo per il necessario. quanto indispensabile, periodo di avviamento.
Sono riuscito a incuriosirvi? Allora, rivolgetevi all’“Asso Calabra” di Rende ditegli che vi mando io, vi riserveranno così un “trattamento speciale” (si fa per dire!).
In alternativa rivolgetevi all’Assessorato delle attività produttive del Comune di Acri, dott.ssa Abbruzzese.
A proposito di trattamenti speciali, che dite? Sarà sia previsto un incentivo per chi come me “incentiva”!
P.S. Ovviamente il finanziamento può essere richiesto anche da un singolo soggetto in questo caso il finanziamento è di 50.000 euro, due soggetti 100.000 ecc.. (in tutti i casi età massima 46 anni).

PUBBLICATO 13/01/2020





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 94  
Ambiente. Rifiuti ed inquinamento delle falde acquifere
In questi ultimi giorni, non sono poche le foto che immortalano rifiuti di ogni genere sparsi.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 881  
Varrise: la verità dei fatti!!!
In merito alla situazione rifiuti su Parco Varrise preme, l’obbligo di precisare ancora una volta, che l’amministrazione opera ed interviene sistematicamente sia con la pulizia Ordinaria, sia con cont ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 585  
S-cambiare gli occhi per la coda
…Una volta una talpa si lamentò con Dio, perché l’aveva creata senza coda, ella disse: “come sono sfortunata, con un corpo così grazioso, un musino così carino, una pelle così vellutata, delle zampe t ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 252  
Se non ora quando: Acri, il Sud tra scomparsa e possibile rinascita
“Cerco un centro di gravità permanente…” cantava Battiato, in una dei suoi brani di maggiore successo, ancora oggi attualissimo, sia per l’efficacia musicale che per l’attualità del testo. ...
Leggi tutto

FOCUS  |  LETTO 715  
Focus. Acroneo, il vino come si produceva nell'epoca romana
Abbiamo incontrato Gabriele Bafaro che, dopo la laurea, ha deciso di ritornare nella sua Serricella per realizzare, non senza difficoltà, un progetto ambizioso ed unico in Calabria che racchiude arche ...
Leggi tutto