POLITICA Letto 1613  |    Stampa articolo

Soldi veri e subito

Foto © Acri In Rete
Emilio Turano
In questo momento così difficile a causa dell'emergenza del Covid-19, tante persone sono costrette a fronteggiare problematiche di origine economica dovute alla chiusura della propria attività, impedita dalle autorità sanitarie.
Molte attività commerciali e artigianali oggi rischiano concretamente e drammaticamente il fallimento, che provocherà quindi anche tanta disoccupazione.
La situazione è al collasso, visto che le attività continuano ad accumulare debiti su debiti e anche in caso di riapertura ci saranno inevitabilmente molte limitazioni e restrizioni che ridurranno notevolmente il fatturato.
Uno scenario insomma dalle conseguenze drammatiche, che necessita di intervento immediato.
Come Movimento politico Italia del Meridione, da sempre attenti alle istanze che provengono dai territori, pensiamo che sia necessario e urgente una iniziativa da parte della Regione in questa direzione.
Pensiamo a contributi a fondo perduto da far pervenire direttamente sui conti correnti di piccole imprese a mo’ di ristoro e per dare loro la possibilità di fronteggiare la grave crisi che certamente per i prossimi mesi di Maggio, Giugno e Luglio continuerà a compromettere fortemente il tessuto produttivo e commerciale dei nostri territori. In particolare, come Idm, proponiamo che i destinatari di questi interventi, con uno specifico stanziamento ad hoc nel Bilancio regionale, siano soprattutto quelle tipologie di attività che maggiormente hanno pagato e continueranno a pagare un prezzo alto nei prossimi mesi, per la particolare specificità della propria attività.
Pensiamo a Bar, Ristoranti, Pizzerie e Parrucchieri, per dirne solo alcune, che per la loro natura presuppongono inevitabilmente aggregazione di persone e promiscuità.
Si potrebbe pensare a contributi a fondo perduto fino 5 mila euro, immediatamente disponibili, per sostenere il bisogno di liquidità di queste imprese.
Pensiamo che un intervento di questo tipo, circoscritto alle attività maggiormente penalizzate e con piccoli finanziamenti a fondo perduto, possa consentire a un ampio numero di piccole imprese commerciali e artigianali di beneficiare di un sostegno che ,mai come in questo momento, rappresenterebbe una vera boccata d’ossigeno.
Confidiamo che il presidente della Regione on. Jole Santelli, accolga le nostre sollecitazioni, che sono poi le sollecitazioni di tanti piccoli imprenditori ed esercenti che ci chiedono disperatamente aiuto.

PUBBLICATO 21/04/2020





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 236  
Ambiente. Rifiuti ed inquinamento delle falde acquifere
In questi ultimi giorni, non sono poche le foto che immortalano rifiuti di ogni genere sparsi.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1113  
Varrise: la verità dei fatti!!!
In merito alla situazione rifiuti su Parco Varrise preme, l’obbligo di precisare ancora una volta, che l’amministrazione opera ed interviene sistematicamente sia con la pulizia Ordinaria, sia con cont ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 672  
S-cambiare gli occhi per la coda
…Una volta una talpa si lamentò con Dio, perché l’aveva creata senza coda, ella disse: “come sono sfortunata, con un corpo così grazioso, un musino così carino, una pelle così vellutata, delle zampe t ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 274  
Se non ora quando: Acri, il Sud tra scomparsa e possibile rinascita
“Cerco un centro di gravità permanente…” cantava Battiato, in una dei suoi brani di maggiore successo, ancora oggi attualissimo, sia per l’efficacia musicale che per l’attualità del testo. ...
Leggi tutto

FOCUS  |  LETTO 767  
Focus. Acroneo, il vino come si produceva nell'epoca romana
Abbiamo incontrato Gabriele Bafaro che, dopo la laurea, ha deciso di ritornare nella sua Serricella per realizzare, non senza difficoltà, un progetto ambizioso ed unico in Calabria che racchiude arche ...
Leggi tutto