LETTERA APERTA Letto 999  |    Stampa articolo

Inizia la scuola

Foto © Acri In Rete
Luigi Caiaro
condividi su Facebook
Cari bambini, cari studenti,
l’anno scolastico appena trascorso è stato un anno particolare, inaspettato, avete mostrato intelligenza e pazienza, avete atteso e sperato, imparando ad affrontare anche situazioni molto complesse e difficili.
Ci sono state diverse circostanze di “buio”, ma ricordate che in tutto questo tempo, la Luce siete stati voi. 
Voi avete tappezzato i nostri balconi con arcobaleni di speranza per il futuro, voi avete capito subito come comportarvi in questa pandemia, come proteggere i vostri cari e le persone più fragili. 
Vi è stato chiesto di utilizzare la didattica a distanza, avete iniziato ad utilizzare nuovi strumenti informatici, che giorno dopo giorno vi hanno tenuti connessi grazie al prezioso supporto dei vostri insegnanti. 
Siete stati camaleontici, siete riusciti ad adattarvi e siete stati in grado di  rappresentarci quanto le vostre menti ed i vostri cuori siano resilienti, forti, generosi. 
Questa pandemia vi ha mostrato anche questo aspetto di voi stessi: sapete resistere a grandi cambiamenti e sapete superare alti ostacoli.
Cari ragazzi, in questo momento state ritornando a scuola dopo sette lunghi mesi, è una situazionecosì delicata e tortuosa, nella quale è davvero in gioco il futuro della nostra società, ognuno deve assumersi le proprie responsabilità: noi amministratori dobbiamo lavorare perché la scuola sia al centro; a voi, alunni e studenti, spetta il dovere di impegnarvi con dedizione e costanza, non solo per imparare, ma anche per crescere come persone; i vostri insegnanti hanno il compito, oneroso, ma allo stesso tempo travolgente ed esaltante, di guidarvi nella “conoscenza” e nella “crescita” e le vostre famiglie hanno l’incombenza, tanto difficile quanto fondamentale, di affiancarvi, di incitarvi e di supportarvi.
A voi tutti, ai docenti, alle vostre famiglie, al personale Ata ed ai Dirigenti   allora, il mio più affettuoso augurio affinché questo nuovo anno scolastico sia vissuto con impegno e senso di responsabilità da parte di ciascuno, ma anche con entusiasmo e con passione, con la consapevolezza che sarà sicuramente ed inevitabilmente un anno scolastico “diverso”, ma non per questo meno fecondo, meno affascinante, meno rilevante nel cammino di crescita  e di maturità  di ciascuno. Infine un pensiero particolare, un saluto e un augurio speciale ai più piccoli, i bambini della scuola materna  ed elementare, sicuramente i più emozionati, che iniziano oggi la loro nuova avventura. 
Buon lavoro e buon primo giorno di scuola!

PUBBLICATO 28/09/2020 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

NEWS   |  LETTO 475  
Covid19, ritornano la Dad ed il coprifuoco?
Sono ore concitate. Il vice presidente della regione, Nino Spirlì, starebbe pensando... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 546  
Il Corto di Muccino sulla Calabria. Si poteva fare di più e meglio
Scriviamolo subito. Non è nostra intenzione giudicare l’aspetto tecnico né i contenuti del lavoro, “Calabria terra mia”, del regista Muccino sulla Calabria, commissionato dall’attuale amministrazione ...
Leggi tutto

CALCIO  |  LETTO 263  
Il punto sulla Promozione. L’Acri pareggia in casa
Quinta giornata. Turno infrasettimanale che premia la Promosport, giunta al quinto risultato utile consecutivo... ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 166  
Siamo ambiente
Si pensa che l’ambiente naturale sia un sito esterno da utilizzare la Domenica, oppure uno dei pochi paradisi terrestri per le prossime vacanze. Tutto il resto si può inquinare ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 739  
Opposizione, un’altra occasione persa.
In qualità di Presidente del Consiglio Comunale della città di Acri, sento il dovere di ribadire la legittimità... ...
Leggi tutto