LETTERA Letto 1412  |    Stampa articolo

In ricordo di Emilia Bifano

Foto © Acri In Rete
Lucia Rizzuto
condividi su Facebook
Ho conosciuto Emilia, prima che nella scuola materna di via Pastrengo, dove prestava servizio come collaboratrice, nel mio quartiere di nascita, Casalicchio, in cui anche lei abitava nei lontani anni Cinquanta e Sessanta.
Emilia era persona di grande semplicità e finezza; ma ciò che la rendeva unica era quel sapersi rapportare con gli altri in modo discreto, familiare.
A scuola, dai bambini era percepita come una seconda mamma, a cui si affidavano istintivamente ricevendone amore e cure in ogni circostanza.
Per noi insegnanti la buona Emilia era la sorella maggiore, dalla quale abbiamo ricevuto generosa complicità sana e sincera, che ci donava con gioia e amore senza riserve.
Emilia era veramente una Signora.
Ai suoi familiari la nostra più sentita partecipazione.

PUBBLICATO 18/04/2021 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 536  
Foresta avrà il suo centro polifunzionale
Foresta, piccola frazione a nord est del centro abitato.... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 840  
Bravi ragazzi
Capita anche a voi di trovare la casella di posta elettronica stracolma? La mia è intasata di pubblicità più di un programma di Maria De Filippi! Aprirla, a volte, è uno strazio. ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 844  
Verso l’ospedale generale. Due professori/chirurghi hanno dato la loro disponibilità
«Le zone montane hanno il diritto di avere servizi sanitari adeguati, che diano risposte sul territorio e frenino ogni genere di emigrazione». Lo afferma, in una nota, la sindaca di San Giovanni in ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 415  
Un’opera diseducativa
Conosciamo Mario Tozzi, geologo, ricercatore Cnr, conduttore televisivo e divulgatore scientifico.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 383  
Al populismo della minoranza corrisponde il nulla nella commissione
Nel pomeriggio di lunedi, si è tenuta la riunione della II (seconda) Commissione Consiliare.... ...
Leggi tutto