OPINIONE Letto 816  |    Stampa articolo

La Destra illiberale è pericolosa

Foto © Acri In Rete
Vincenzo Rizzuto
condividi su Facebook


Ancora una volta la Destra illiberale in Italia procura sull’intero corpo sociale guasti, ritardi e sventure con la sua ignoranza, rozzezza e populismo, con cui organizza sulle piazze crociate anche contro il vaccino, così come si faceva nel ‘600, contro la peste, dando la caccia ai presunti untori. Ma le sfilate dei no-vax di oggi, con alla testa i capi-popolo della Destra, non so perché, mi ricordano anche la ‘marcia su Roma’, finalizzata alla distruzione di quel poco di democrazia che assicurava lo Stato monarchico negli anni ‘20.
Anche nei nostri giorni, mentre i maggiori magnati del globo terràcqueo se ne vanno a spasso per turismo di alto bordo nello spazio stellare, affidando la loro vita alla tecnica più evoluta di razzi e navicelle interplanetari, migliaia di persone si trascinano o vengono trascinate nelle piazze a manifestare contro quel poco di ragione e di scienza, con cui l’uomo di tutti i tempi ha cercato e cerca di difendersi dalle malattie e dalle forze avverse della natura: è un po’ come se l’uomo rifiutasse la sua stessa ragione e quel poco di divino che essa rappresenta.
E’ uno spettacolo, questo, davvero deprimente, uno di quegli aspetti negativi, eppure umani, che mi fanno imbestialire e sentire il bisogno di ululare al vento, come altre volte ho ricordato nelle mie ‘stupide’ riflessioni.
E allora spasmodicamente mi chiedo: ma come è possibile che, di fronte ad oltre 130.000 morti che il virus si è portato via solo da noi, ci siano ancora persone, e addirittura partiti politici, che cavalcano la stupida pretesa di rifiutare controlli e vaccinazione. A costoro non bisogna stancarsi di chiedere quale altra via ha l’umanità intera per difendersi dalle pestilenze, che hanno colpito interi popoli nei secoli passati, quando, cioè, l’uomo non utilizzava appieno quel poco di divino, rappresentato, ripeto, dalla ragione che è in lui.
Ma quello che fa più paura è vedere, in quelle medesime piazze della irrazionalità, anche uomini ‘cosiddetti di scienza’, come docenti, medici e quant’altro si voglia, che in coro con la Destra, e qualche volta anche della ‘Sinistra della miseria’, gridano : ‘no vax’ e ‘no green pass’, invocando così un ritorno all’indietro, ai tempi in cui un semplice dente cariato faceva impazzire.
A tutta questa mia perplessità si potrebbe obiettare che l’uomo non è tutto ragione ma anche bestialità; e anche questo è sacrosanta verità, ma allora diciamo chiaramente che la storia non insegna proprio niente e che ogni volta bisogna ricominciare punto e daccapo!

PUBBLICATO 26/07/2021 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

EDITORIALE  |  LETTO 1315  
Poveri noi!
Ci informano di un’altra inopportuna e desolante nota a firma della maggioranza consiliare di risposta ad un nostro articolo di pura critica nei confronti dell’assessore alla pubblica istruzione. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 116  
Viabilità a Là Mucone: Sulla strada in direzione Cosenza si aspettano tempi migliori
Una buona amministrazione non dovrebbe limitarsi solo nel provvedere alla manutenzione Ordinaria/Straordinaria sul proprio territorio. Al contrario, invece, dovrebbe avere una visione di sviluppo ...
Leggi tutto

CALCIO  |  LETTO 326  
Il punto sull’Eccellenza. L’Acri vince in casa
Quindicesima giornata. L’emergenza legata al Covid sta creando disagi anche al campionato di Eccellenza..... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 270  
Vendita fumo
Il titolo l’ho strappato da un antico film “Questo pazzo, pazzo, pazzo mondo”. L’ufficiale preposto al botteghino “Distribuzione”, domanda al prof. filosofo “Hai venduto fumo”? . “No”, “Hai tentato di ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 2039  
Sanità? Tutto bene grazie!
Mentre il dibattito sulla Sanità a livello regionale è in pieno fermento, ad Acri Amministrazione e Direzione Sanitaria, fanno finta che vada tutto bene. ...
Leggi tutto