POLITICA Letto 2699  |    Stampa articolo

Covid-19 e scuola. L'assordante e imbarazzante silenzio dell’assessore alla pubblica istruzione

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook


Non solo i cittadini colpiti dal virus vengono lasciati soli e non sanno a quale Santo rivolgersi per ricevere risposte ma a quanto pare anche gli studenti.
Genitori (non solo le mamme per carità) e studenti hanno appreso che dopo la sosta natalizia le lezioni sarebbero riprese in modalità Dad da un post del sindaco Capalbo la sera del 7 gennaio. Nessuna nota, né di spiegazione né tantomeno di conforto da parte dell’assessore al ramo.
Il primo cittadino, costretto ancora a casa per aver contratto il Covid, evidentemente ha dei collaboratori poco efficienti.
Il giudizio negativo, peraltro, non arriva solo dai cittadini ma addirittura anche da qualche consigliere di maggioranza.
Dopo il post del sindaco credevamo di leggere l’intervento dell’assessore alla pubblica istruzione.
Un suo pensiero su questa decisione, un messaggio alle famiglie, agli studenti, al corpo docente.
Ed invece silenzio; assordante, imbarazzante, ingiustificabile.
Come molti ci poniamo delle domande sul perché l'assessore non si sia impegnata per organizzare uno screening sui ragazzi?
Perché non informa la comunità circa la situazione all'interno della comunità scolastica acrese?
Ma allora a cosa servono le deleghe che conferisce il sindaco?
Già in altri settori i collaboratori del sindaco Capalbo producono poco o nulla, vedi regolamento dei taxi, ci mancava anche quello delicato all’istruzione.
È palese che in alcuni settori l’esecutivo fa acqua e che alcuni assessori saranno ricordati per la poco efficienza.
Nel frattempo, nel primo giorno di Dad, si sono riscontrati i soliti vecchi problemi; difficoltà di connessione, di ascolto, di visione.
Un pensiero ai ragazzi in difficoltà ed a quelli che non hanno potuto seguire le lezioni soprattutto a chi, senza l’apporto di genitori e familiari perché impegnati al lavoro, è stato forzatamente assente.
Speriamo che questa settimana passi al più presto e che l’emergenza rientri.

PUBBLICATO 11/01/2022 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

CALCIO  |  LETTO 258  
Il punto sull’Eccellenza. L’Acri vince fuori casa ed è in zona play off
Sedicesima giornata. Ben cinque vittorie esterne e venti reti. Il Locri sembra imbattibile.... ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 170  
Polvere sulla speranza
Santa Teresina di Lisieux, già vicina alla prematura morte (24 anni), così pregò... ...
Leggi tutto

AUGURI  |  LETTO 557  
Buon compleanno
Nel 2004, 18 anni fa, grazie alla felice intuizione del dott. Gianluca Garotto nasce Acri in rete..... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 536  
Approvato il Liceo Scientifico Quadriennale al Liceo Julia
Un altro traguardo per il Liceo Julia, un altro piccolo tassello che va ad incrementare l'offerta già ampia ed interessante del liceo acrese. Il prossimo anno scolastico si delineerà nel senso ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 254  
Al Movimento Cinque Stelle urge un sussulto di coraggio
La situazione di stallo e di sbandamento, che si è venuta a creare nel Movimento dei Cinque Stelle, rischia di farlo scomparire come è avvenuto per altri movimenti come quello, per fare un esempio, ...
Leggi tutto