OPINIONE Letto 1163  |    Stampa articolo

Guerra Russia-Ucraina. La vera solidarietà si fa in silenzio

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
condividi su Facebook


Sapevamo, grazie al nostro fiuto, che la tragedia che si sta consumando in Ucraina avrebbe provocato una serie di comportamenti opinabili. Anche nelle scuole (comprese quelle del nostro territorio) è scattata la solidarietà. Raccolta di cibo e indumenti da inviare agli ucraini. Bene anzi benissimo. Non contestiamo il merito della questione ma il metodo.
È bastato che un istituto scolastico pubblicasse foto e video (con sorrisi, selfie e compiacimenti dei protagonisti) dell’iniziativa per scatenare la reazione delle altre scuole. Effetto a catena.
Immagini a iosa e altri giorni di didattica andati persi.
La solidarietà è un valore che ci è sempre appartenuto e continua a manifestarsi in tutte le occasioni che ne richiedono la necessità.
Spesso, però, si trasforma in protagonismo e contesa (squallida) tra i vari attori.
Atteggiamenti e comportamenti che vogliono ostentare quanto si è fatto o quanto si sta facendo. Ma vi sembra normale? Lo chiediamo agli adulti.
Un modo di fare quasi a voler conquistare un trofeo. Una medaglia. Un’ azione che dovrebbe muoversi in silenzio (lo disse anche il Papa durante un Angelus di qualche anno fa) diventa, invece, una mera e misera propaganda.
Perché la necessità di pubblicizzare oltremodo l’operato? Sul territorio vi sono alcune associazioni di volontariato che fanno tanto (tutto l’anno) in silenzio.
La solidarietà è bella quando è portata avanti con sobrietà e non spettacolarizzazione evitando di gareggiare con altri o mettere in difficoltà chi non ha potuto (non voluto) fare nulla.
La solidarietà (ma siamo certi che negli altri giorni dell’anno siamo ugualmente buoni e generosi?) è come il volontariato, ovvero altruismo e disponibilità non giammai spettacolo ed esibizionismo.
Inutile e inopportuno.

PUBBLICATO 04/03/2022 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 263  
Il consigliere Cofone di 'Alternativa per Acri' informa il Prefetto
Non ci interessa entrare nella polemica che in questi giorni tiene banco sulla stampa e sui social. Non siamo curiosi di sapere perché, dove e con chi il sindaco sia stato, specie se a sue spese. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 138  
Emergenza idrica. L'opposizione vuole un consiglio comunale aperto
Quello idrico, che forse oggi più che mai affligge la nostra comunità, è uno dei tanti problemi irrisolti dall’Amministrazione Comunale in carica. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 541  
FDI, il sindaco ha il diritto di governare ma ha il dovere di dare risposte
Purtroppo negli ultimi giorni abbiamo dovuto constatare, anche a seguito di denunce pervenuteci da molti cittadini, il reiterarsi dell’annoso problema che affligge la Città, la mancanza di ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 4711  
Immobili comunali. Concessione gratuita in favore della cognata del consigliere Gencarelli
Vedere tanti acresi, soprattutto giovani, partire ogni anno in cerca di fortuna sul lago di Garda è un dispiacere per tutti e l’auspicio di ognuno di noi è che i ritorni in patria possano essere sempr ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 913  
Opposizione lontana dai problemi del territorio il sottoscritto critico ma coerente
Cari concittadini acresi, oggi mi tocca di svolgere un compito arduo, difficile, oggi proverò a svegliare dal loro atavico torpore le forze di opposizione, si, coloro che non si capisce come ancora no ...
Leggi tutto