OPINIONE Letto 1671  |    Stampa articolo

Tiepida, insipida e incolore

Foto © Acri In Rete
Franco Bifano
condividi su Facebook


Quelli che stiamo vivendo sono giorni di grande concitazione politica. La città è in fermento.  C’è molta attenzione sulle interessantissime proposte dei candidati alla poltrona di Sindaco. In piazza, nei quartieri, nei bar non si parla d’altro.
L’interesse è palpabile. Il confronto tra le forze in campo è serrato e costante. I potenziali consiglieri comunali si stanno dando un gran da fare nell’esporre le loro idee su come gestire in maniera oculata e trasparente la cosa pubblica.
I tre candidati, pronti a rivestire la carica di primo cittadino, si sono presentati agli elettori non più con quel rivoltante libretto dei sogni, ovvero l'inutile programma zeppo di promesse fantasmagoriche irrealizzabili.
Ma, finalmente, hanno proposto una serie di progetti concreti, che, una volta realizzati, consentiranno il rilancio delle ambizioni della nostra città.
Tutti, ad esempio, hanno posto particolare attenzione al delicato tema dell’emigrazione giovanile.
Per questo hanno messo in campo idee innovative per agevolare il loro percorso di studio e contestualmente facilitarne il rientro.
Lo hanno fatto con la consapevolezza che un paese che rinuncia alle proprie migliori risorse è un paese che non ha futuro.
Nei numerosi confronti faccia a faccia, che si sono svolti nelle varie piazze il confronto è stato serrato, a tratti aspro ma civile. I toni inevitabilmente accessi, utili però per ribadire le tante idee e come realizzarle.
I cittadini, sempre più numerosi che   vi hanno assistito, hanno avuto l’opportunità di valutare le diverse proposte politiche e le brillanti idee messe in capo. 
Dal come risolvere la questione della mancanza d’acqua, al rilancio delle attività produttive.
In particolare però hanno apprezzato le tante idee su come utilizzare al meglio le risorse del PNRR destinati ai Comuni.
Adesso abbiamo tutti le idee più chiare e la consapevolezza che, chiunque vinca le elezioni, la città sarà destinata a diventare un modello virtuoso che potrà, sia pure faticosamente, prendere il volo verso un nuovo futuro, brillante e prospero. Alleluia!!
Ecco, questo è quello che mi sarebbe piaciuto scrivere su questa campagna elettorale.
Invece, per quanto visto e sentito, la stessa appare tiepida, insipida, e incolore.
Un po' come quelle minestre rimaste per settimane in frigo riscaldate e servite per l’occasione.
Tuttavia, mancano ancora dieci giorni (pochi) alle elezioni. Forse c’è ancora speranza.
Meglio essere ottimisti!

PUBBLICATO 02/06/2022 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 317  
Il consigliere Cofone di 'Alternativa per Acri' informa il Prefetto
Non ci interessa entrare nella polemica che in questi giorni tiene banco sulla stampa e sui social. Non siamo curiosi di sapere perché, dove e con chi il sindaco sia stato, specie se a sue spese. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 169  
Emergenza idrica. L'opposizione vuole un consiglio comunale aperto
Quello idrico, che forse oggi più che mai affligge la nostra comunità, è uno dei tanti problemi irrisolti dall’Amministrazione Comunale in carica. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 548  
FDI, il sindaco ha il diritto di governare ma ha il dovere di dare risposte
Purtroppo negli ultimi giorni abbiamo dovuto constatare, anche a seguito di denunce pervenuteci da molti cittadini, il reiterarsi dell’annoso problema che affligge la Città, la mancanza di ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 4740  
Immobili comunali. Concessione gratuita in favore della cognata del consigliere Gencarelli
Vedere tanti acresi, soprattutto giovani, partire ogni anno in cerca di fortuna sul lago di Garda è un dispiacere per tutti e l’auspicio di ognuno di noi è che i ritorni in patria possano essere sempr ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 923  
Opposizione lontana dai problemi del territorio il sottoscritto critico ma coerente
Cari concittadini acresi, oggi mi tocca di svolgere un compito arduo, difficile, oggi proverò a svegliare dal loro atavico torpore le forze di opposizione, si, coloro che non si capisce come ancora no ...
Leggi tutto