EVENTI Letto 861  |    Stampa articolo

“Dalla terra alla tavola”

Foto © Acri In Rete
Gennaro De Cicco
condividi su Facebook


San Demetrio. “Dalla terra alla tavola: un’alimentazione sana per migliorare la nostra salute” è stato il tema del convegno, organizzato dall’ Amministrazione comunale di San Demetrio Corone e svoltosi presso la sala conferenze di Villa Marchianò. Ad introdurre i lavori, il Consigliere delegato alla cultura Emanuele D’Amico. Subito dopo, hanno relazionato Vincenzo Longo, dirigente di ricerca e responsabile dell’Istituto di Biologia e Biotecnologia agraria del CNR di Pisa - Tema: Alimentazione e salute; Sergio Capaldo, presidente del Consorzio La Grande Trasformazione, Genola (CN) - Tema: Agricoltura simbolica: sostenibilità, gusto e benessere; Tiziana Cassetti, nutrizionista di Modena - Tema: I Nutraceutici presenti nei prodotti della Dieta mediterranea; Rosario Inserviente, Qualità Filiera Madeo, San Demetrio Corone – Tema: L’importanza della filiera agroalimentare: l’esempio della Filiera Madeo. Dal convegno è emerso che l’alimentazione concorre alla qualità di vita e che una sana alimentazione è fondamentale per tutelare la salute. Per vivere bene, insomma, bisogna fare una corretta alimentazione e rispettare regole molte semplici. Al contrario, una scorretta alimentazione si ripercuote sull’individuo, con il manifestarsi di gravi disturbi fisici e morali. Dagli interventi, fra l’altro, si è sottolineato che i prodotti alimentari e le tecniche di coltivazioni si sono evolute nel tempo e con essi è cambiata anche la loro qualità. È stato, inoltre, ribadito che le malattie del benessere nel mondo occidentale (obesità, diabete, malattie cardiocircolatorie) sono in crescita, causate - il più delle volte - da diete ed alimenti sbagliati, sia in termini di qualità che in termini di quantità. Affrontato anche il tema degli effetti dei cambiamenti climatici, capaci di modificare gli equilibri naturali. Occorre, quindi, adoperarsi per un tipo di agricoltura sostenibile, che mantenga caratteristiche di biodiversità, capaci a produrre cibi che abbiano capacità nutrizionali certificate. Un altro aspetto da non trascurare è la diffusione della cultura della vita attiva e dello sport come strumento per il benessere psico-fisico, considerato che i ritmi quotidiani, della maggior delle persone. sono quelli legati a ritmi di vita stantii, interconnessi a meccanismi quotidiani per lo più informatici. Su questi temi specifici, l’ Istituto di Biologia e Biotecnologia Agraria del Cnr di Pisa, del quale è responsabile Vincenzo Longo, di origine sandemetrese ha pubblicato importanti lavori scientifici. Laureato in Scienze Biologiche e specializzazione in Scienze Fisiologiche e Farmacologiche, attualmente è responsabile della UOS-IBBA Pisa del CNR. Tante le sue esperienze professionali anche all’estero Karolinska Institute, Stockholm, Sweden (1992-1994). Fra le aree scientifiche di interesse ed esperienza: Qualità Alimentare, Alimenti e salute, Tossicologia. Responsabile, anche di diversi progetti scientifici nel settore bio-agro-alimentare. Al suo attivo, inoltre, pubblicazioni, seminari, congressi e corsi universitari.

PUBBLICATO 21/08/2022 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1165  
Ospedale di Acri, Straface: «Tac nuovamente in funzione. A breve anche la risonanza magnetica»
L’annuncio del consigliere regionale e presidente della Commissione Sanità: «Il Beato Angelo merita grande attenzione, eroga servizi sanitari su un vasto territorio» ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 2078  
Con la Carta del docente hanno comprato elettrodomestici
La guardia di finanza ha eseguito un decreto di sequestro preventivo nei confronti di un.... ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 411  
Si ritorna a votare per le Province?
A grandi e spediti passi verso il ritorno al voto popolare per le Province, ovviamente comprendendo anche un riordino e un recupero totale delle funzioni. Ne da notizia il Fatto di Calabria. ...
Leggi tutto

CREDENZE  |  LETTO 200  
Maschere apotropaiche di Calabria
Fin dai tempi più antichi,l'uomo ha creduto agli influssi negativi del malocchio e, per questo motivo, in diverse culture, da quella greca a quella romana e persino in quella contadina meridionale s ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 183  
Il Touring Club Cosenza attratto dal Maca
Nella mattinata di Domenica 22 c.m. un gruppo di soci del Touring Club di Cosenza ha visitato il Museo MACA di Acri (Cs). ...
Leggi tutto