COMUNICATO STAMPA Letto 1658  |    Stampa articolo

La politica è una cosa seria!

Foto © Acri In Rete
Forza Italia Acri
condividi su Facebook


Il partito di Forza Italia di Acri, nato da pochissimo tempo che ha portato all'adesione dei Consiglieri Comunali Giuseppe Intrieri, Emilio Turano e Natale Zanfini il 2 gennaio 2023, si è fatto promotore sin da subito su alcune tematiche importanti quali:
1. La riduzione dei fitti passivi da parte dell’ASP di Cosenza, scongiurando lo spostamento di svariati uffici amministrativi dell’ASP ed ambulatori all’interno del nosocomio Acrese con conseguente occupazione di spazi, in questo momento liberi, ma che noi riteniamo debbano essere riempiti di servizi ospedalieri. Il tutto è stato possibile grazie all’interessamento ed alla disponibilità dell’Assessore Regionale On. Gianluca Gallo che su nostra precisa richiesta ha messo a disposizione alcuni locali inutilizzati di Calabria Verde “Ex Comunità Montana”;
2. Il potenziamento del Presidio Ospedaliero Beato Angelo di Acri. Subito dopo l’incarico di prestigio attribuito all’On. Pasqualina Straface, quale Presidente della Terza Commissione Sanità in Consiglio Regionale, con la quale abbiamo incontrato i vertici dell’ASP di Cosenza Dott. Antonio Graziano e Dott. Rizzo. Nell'incontro si è parlato in generale della Sanità Calabrese e nelle more dell'Ospedale Acrese (in vista del redigente nuovo Atto Aziendale che nei prossimi mesi sarà approvato). I Consiglieri Comunali Intrieri, Turano e Zanfini hanno evidenziato le problematiche presenti della sanità Acrese e avanzato una proposta con la finalità di riqualificare e potenziare lo stesso ospedale. A tal proposito il Commissario Dott. Antonio Graziano ha riferito che qualsiasi proposta riorganizzativa al momento non è ricevibile proprio in virtù dell’imminente nuovo atto aziendale. Ma nello stesso tempo ha dato risposte immediate, infatti, è stato assegnato al CUP di Acri un altro operatore ed è stata avviata la procedura per l’acquisto su Consip di n. 5 holter pressori e n. 3 holter cardiaci di ultima generazione e compatibili con la telemedicina.
3. Abbiamo sollecitato l’immediato investimento presso il Pronto Soccorso di Acri per una cifra di circa 100.000,00 Euro “giusta Delibera del Commissario Straordinario n. 1922 del 21-11-2022 dell’ASP di Cosenza per lavori di adeguamento funzionale ed impiantistico del Pronto Soccorso”, delibera dell’dell'ASP ferma da mesi.

4. Lunedi 16 Gennaio abbiamo inoltre, i Consiglieri di F.I. hanno partecipato alla riunione di tutti i capigruppo del Consiglio Comunale di Acri presso la sede dell’ASP di Cosenza
con la presenza dell'On. Straface al tavolo del commissario e di tutti i vertici dell'ASP.
Da precisare che anche in questa occasione nessuna proposta di riorganizzazione del P. O. è stata accolta in modo ufficiale.
Crediamo che esistano tanti modi di fare politica, e lo stiamo vedendo in questi giorni, con un susseguirsi di comunicati stampa nei quali tutti puntano il dito, fanno a gara a chi urla più forte o si arrogano meriti di altri; ma noi crediamo, invece, che esista un solo modo giusto di fare politica: farla in modo serio.
I consiglieri Intrieri, Turano e Zanfini hanno aderito ad un progetto politico (in tempi non sospetti) non per fare proclami o arrogarsi meriti, ma per cercare di risolvere i tanti problemi che affliggono la nostra città da anni, ed ai quali vogliamo dare risposte. A partire dalla Sanità, tema sul quale invitiamo i cittadini ad una riflessione: i primi (piccoli) risultati arrivano oggi quando sulla scena politica acrese c'è una sola novità rispetto agli anni passati, ovvero il partito di Forza Italia. Ad ognuno di voi, le legittime riflessioni.
In conclusione, siamo invece tristi e preoccupati, ma non sorpresi, spettatori nelle vicende giudiziarie che hanno colpito il Sindaco Pino Capalbo; tuttavia, da garantisti riteniamo che la giustizia debba fare il suo corso e attendiamo fiduciosi notizie positive sotto questo aspetto che possano evitare alla città di Acri una macchia profonda. Incalzeremo il sindaco sui temi di governo che gli e ci competono, e sui quali vediamo solo immobilismo a prescindere dai temi giudiziari. Il paese sta morendo ed è questo che ci preoccupa, ma da oggi i cittadini acresi potranno contare su un partito serio e pronto a dare risposte all'intera comunità.


PUBBLICATO 18/01/2023 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 832  
Acri nel Paese delle meraviglie: la Regina di cuori declina l'invito per il thè
Mi appello all' intelligenza di tutti coloro che hanno investito tempo ed energie per recarsi in Cittadella affinché il governatore li ricevesse o ascoltasse: credete realmente che ...
Leggi tutto

CURIOSITA'  |  LETTO 232  
A proposito della toponomastica storica sandemetrese
È risaputo che la toponomastica storica sandemetrese è stata elaborata dal poeta Girolamo De Rada, consigliere comunale, dopo l’Unità d’ Italia (ricerche di studio del giornalista, ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1234  
Consiglio comunale. Scintille e accuse reciproche tra Capalbo e l'ex sindaco Bonacci
Al posto dei consiglieri comunali tutti e della giunta, non saremmo contenti all’indomani del consiglio comunale dello scorso 11 aprile. L’assise era stata convocata dal presidente Simone Bruno ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 237  
La casa di Abou Diabo e Liberaccoglienza a sostegno di Maysoon Majidi
In occasione del Festival “Frontiere”, sui temi delle migrazioni e dell’accoglienza, organizzato dall’Associazione Migrantes, dall’11 al 14 aprile 2024 a Cosenza, gli operatori de “La Casa di Abou Dia ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1219  
Ristrutturazione del pronto soccorso. Ecco come diventerà
Oltre un milione di euro per la ristrutturazione del pronto soccorso. Nelle venti pagine della relazione tecnica dell’Asp si legge, tra l’altro, che obiettivo del presente documento ...
Leggi tutto