NEWS Letto 1634  |    Stampa articolo

Politica corrotta. Il Pm chiede sei anni di carcere per Talarico

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook


Politici corrotti. Ma che razza di classe dirigente e politica ci ha e ci sta governando? Nei giorni scorsi ci siamo occupati di Aieta, ex consigliere regionale, indagato per voto di scambio, di Scopelliti, ex presidente della regione, condannato ad oltre quattro anni per abuso di ufficio e falso in bilancio, di Cozzolino, eurodeputato Pd, ai domiciliari per tangenti. Oggi ci occupiamo di Francesco Talarico, ex presidente del consiglio regionale, ex segretario regionale Udc e già assessore al bilancio in quota Udc nella giunta Santelli. Anche lui, come gli altri, ad Acri di casa quando l’Udc aveva consensi e potere. Anche lui noto, come gli altri, per l’arte oratoria e i consigli (!!) per fare un’ottima politica. Gli acresi restavano a bocca aperta. 6 anni e 8 mesi di reclusione, è questa la pena invocata dal procuratore generale nei confronti di Talarico, condannato in primo grado a cinque anni di carcere, rimasto coinvolto nell’inchiesta istruita dalla Dda di Catanzaro denominata Basso Profilo con l’accusa di voto di scambio politico mafioso. La notizia è riporatta dal Fatto di Calabria. Il reato di associazione a delinquere aggravata dalle modalità mafiose inizialmente contestato era poi caduto in primo grado. In particolare, il politico lametino – finito anche agli arresti domiciliari – è accusato di aver ottenuto appoggio elettorale da figure ritenute vicine ad ambienti mafiosi nelle elezioni politiche del 2018, quando si candidò nel collegio uninominale di Reggio Calabria. In primo grado e con rito abbreviato, Talarico è stato condannato a 5 anni di carcere ma la Procura nell’impugnare la sentenza del Gup del Tribunale di Catanzaro aveva chiesto un inasprimento della pena. Naturalmente Talarico è innocente fino all’ultimo grado di giudizio.

PUBBLICATO 14/02/2023 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 304  
Il mondo alla rovescia
Nel novembre 2022, il Ministro Calderoli lancia alla stampa (e non in Parlamento) il.... ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 365  
Palasport “Pasquale Montalto”, Fratelli d’Italia Acri condivide la proposta
Abbiamo letto la proposta di intitolare il Palazzetto dello sport allo scomparso Prof..... ...
Leggi tutto

EDITORIALE  |  LETTO 1040  
Diritti lesi
Gaia Bafaro, autrice dell'articolo che suscitato reazioni molto forti, è una collaboratrice del giornale. Nel tempo la collaborazione è diventata più sporadica. ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1025  
Autonomia differenziata o secessione camuffata?
Partiamo dal presupposto che il regionalismo rafforzato è sia di destra che di sinistra, il cui accesso era sconsigliato alle Regioni governati da incoscienti. E’ pensato da D’Alema nel 2001, per esal ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 800  
Diritto di replica. Gay Pride. No all’odio e all’omofobia
Il presente scritto ha lo scopo di rispondere all’ articolo di Gaia Bafaro e pubblicato da Acri In Rete nonché fare una richiesta rivolta alla redazione di Acri In Rete stessa. ...
Leggi tutto