SPORT Letto 3859  |    Stampa articolo

Calcio Acri, occorre invertire la rotta

Foto © Acri In Rete
Redazione
condividi su Facebook


A quattro turni dalla conclusione del campionato, la formazione allenata da Mario Pascuzzo si ritrova, improvvisamente, a ridosso della zona calda. Ad un girone di andata ottimo, che ha visto Petrone e compagni lottare per le zone di vertice, è equivalso un girone di ritorno da dimenticare.
Nelle ultime otto partite,  i rossoneri hanno vinto una volta sola e per giunta contro la già retrocessa Taurianovese. Per il resto solo sconfitte e pareggi.
Cosa sia successo dopo Natale, ce lo diranno, speriamo, giocatori, staff tecnico e società, per il momento occorre registrare il momento poco felice della squadra del presidente Angelo Ferraro che, oggi, si trova ad appena un punto dalla zona play out. Eppure, secondo alcuni dirigenti, gli obiettivi dovevano essere altri, annunciati in pubblico ed in privato ad inizio stagione.
Migliorare la classifica dello scorso anno, valorizzare i giovani e posizionarsi tra le prime cinque. Nessuno di questi, crediamo, sarà raggiunto. Alcuni dirigenti, però, ridacchiano e sono ottimisti. Ci sembra di vedere il film della stagione 2011/2012 quando, in serie D, tutti credevano di raggiungere la salvezza, conquistando punti facili contro formazioni già salve, e poi sappiamo come è andata a finire. Noi crediamo che alla fine i rossoneri centreranno la salvezza, tuttavia la società, composta da persone che investono e sottraggono tempo al lavoro ed alla famiglia, a fine stagione dovrà seriamente riflettere sul da farsi.
Non sappiamo se la dirigenza, anche essa imbarazzata per l’attuale momento, ha fatto bene o meno a non prendere seri provvedimenti,  ciò ce lo dirà il campo, ma, di certo a fine stagione dovrà pensare al futuro, ad iniziare dallo staff tecnico e dal parco giocatori.
La rosa di quest’anno, certamente incompleta in alcuni ruoli, ha peccato di inesperienza e continuità. L’apporto dei tifosi non mancherà, ora tocca a giocatori e società.
Essere nei bassifondi della classifica, sorpassati da formazioni come Roggiano e Trebisacce, è una cosa inaccettabile. Nelle prossime gare l’Acri affronterà la Paolana in trasferta, quindi il Cutro in casa poi Trebisacce fuori per finire con il Gallico in casa. 

PUBBLICATO 14/03/2016 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 904  
Tutta un'altra storia
Ed è così che la Lega e il noto cazzaro oggi gongolano! Il DDL "dell’aprostata" Calderoli, predicatore del, “prima il nord” (il verbo secondo Matteo), è passato al Senato. Evviva!! Questo, nonostante ...
Leggi tutto

AMBIENTE E TERRITORIO  |  LETTO 1057  
La Conferenza dei Servizi dice no all’Impianto eolico di Serra Crista. Il comune era per il sì
La Conferenza dei servizi, tenutasi oggi, ha detto no alla realizzazione dell’Impianto eolico di Serra Crista che nei mesi scorsi ha visto di fronte favorevoli, l’amministrazione comunale ...
Leggi tutto

USI E COSTUMI  |  LETTO 514  
Settimana di commemorazione dei defunti nei paesi arbëreshë di rito greco - bizantino
Nei paesi italo-albanesi di rito greco - bizantino i morti vengono commemorati quasi all’inizio della primavera, nel mese che gli antichi greci chiamano “Antesterione”. Il riferimento storico è la fes ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3322  
Trasparenza e legalità. Principi a cui “dovrebbe” ispirarsi un’amministrazione pubblica!
Ritorniamo sulla “triste” vicenda della Fondazione V. Padula, che ormai, dal mese di Giugno vive in una sorta di limbo! Cari Consiglieri TUTTI, ma soprattutto VOI di opposizione ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1800  
Impianto eolico Serra Crista. Italia Nostra lo segnala all'Anac e diffida la Regione
Rischio ambientale in Serra Crista. La denuncia arriva da Teresa Liguori, Consigliere.... ...
Leggi tutto