OPINIONE Letto 3685  |    Stampa articolo

Un'indicazione che può salvare la vita

Foto © Acri In Rete
Piero Nunzio Fusaro
condividi su Facebook
Nell’ambito della comunità acrese cresce sempre di più, per fortuna, la sensibilità verso il volontariato. Questo avviene grazie al ricco patrimonio di associazioni presenti sul territorio che svolgono un ottimo lavoro supplendo, da molti anni ormai, alle croniche carenze di chi dovrebbe garantire nel quotidiano servizi essenziali, in particolare in ambito sanitario.
Alcune di queste associazioni, utilizzando proprie risorse, hanno fatto e continuano a far dono alla nostra comunità di defibrillatori che sono strumenti indispensabili, cosiddetti  salva vita, qualora ci si dovesse trovare in presenza di un individuo colpito da arresto cardiaco. È bene sapere comunque che per farne un corretto uso è indispensabile essere adeguatamente preparati. Oggi, grazie ai vari corsi di formazione, organizzati le cose stanno cambiando, si sta infatti sviluppando la consapevolezza che avere una preparazione adeguata può essere determinante per salvare una vita umana. Non solo, sono sempre più numerosi i punti dov’ è possibile trovare, all’occorrenza, uno di questi apparecchi.
Grazie, ad esempio, alla famiglia Reale gli istituti scolastici superiori come il Liceo Classico-Scientifico, I.T.C. e I.P.S.I.A -I.T.I. di Acri ne posseggono uno donato in ricordo di Giuseppe Reale giovane scomparso prematuramente. Un altro si trova nella Basilica del Beato d’Angelo, donato dal Rotary.
Di recente è stato fatto un altro passo in avanti, un defibrillatore ricevuto nell’ambito del progetto “Acri per la vita”   fornito qualche anno fa  al Ristorante San Nicola locale che  si trova sulla S.S. 660, località “uscita delle Vigne” (Comprensorio zona San Lorenzo), strada che porta a Cosenza è stato finalmente adeguatamente segnalato.
Le spese  della segnaletica e  della messa in opera della stessa sono state a totale carico del sottoscritto e del Sig. Nicola Mauro. La speranza è che questi apparecchi non debbano essere mai utilizzati, in ogni caso non solo è bene che ci siano ma è indispensabile sapere, dove trovarli e come usarli.





PUBBLICATO 22/07/2016 | © Riproduzione Riservata





Ultime Notizie

NEWS   |  LETTO 2080  
C’eravamo tanto odiati ma adesso…
Nell’immagine allegata, sono ritratti il sindaco Capalbo, il presidente del consiglio comunale Gencarelli e Alberto Vuono, apprezzato e conosciuto geometra. Si trovano su uno dei cantieri ...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 2873  
Covid19, la situazione in provincia. Ad Acri tre in isolamento domiciliare
È originaria di Rende, ed è impiegata nelle cucine di un locale dell’area urbana cosentina, l’ultima persona ricoverata all’Annunziata di Cosenza per sintomi da coronavirus. Si è presentata in ospedal ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 900  
Compagnia dei Carabinieri di Rende, Mariachiara Soldano è il nuovo capitano
Settembre è anche il mese delle nuove nomine nelle Forze dell’ordine. Mariachiara Soldano, è il nuovo capitano della Compagna dei carabinieri di Rende, da cui dipende la stazione di Acri. E’ la prima ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 364  
Il mio rapporto col pianeta Terra
Il mio rapporto col pianeta Terra merita il nome “Amore”, solo l’amore sa operare miracoli: la Terra fa vivere i miliardi che siamo e mi piace vederla bella, pulita e produttiva. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 534  
Rotary, l'arte e i progetti sul territorio. Ecco le opere che possono essere acquistate per azioni di pubblica utilità
In occasione dell’ottava edizione dell’International Campus Festival, un gruppo di artisti ha donato le opere realizzate durante la manifestazione musicale al Rotary Club di Acri. ...
Leggi tutto